Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

La carta professionale europea (CPE)

Ultimo aggiornamento:2020-05-03 15:05:01

Alcune professioni regolamentate beneficiano del sistema europeo delle carte professionali. In questo articolo troverete tutte le informazioni sul suo funzionamento, le formalità di ottenerlo e le professioni regolamentate che riguarda.

Cos'è il biglietto da visita europeo?

La carta professionale europea (ECC) è una procedura elettronica per il riconoscimento delle qualifiche professionali tra gli Stati membri dell'UE definita dagli articoli da 4 a 4 Direttiva 2005/36/CE . Il suo obiettivo è quello di facilitare l'esercizio di una professione regolamentata per i cittadini europei in un altro Stato membro dell'UE. Questa procedura fa parte della mobilità professionale dei cittadini europei.

Buono a sapersi

Non si tratta di una carta fisica, ma di una prova elettronica che le qualifiche professionali del cittadino sono state verificate e sono riconosciute dalle autorità competenti del paese ospitante.

Chi può beneficiarne?

Questo dispositivo può essere utilizzato da qualsiasi professionista europeo e nell'ambiente nel paese ospitante per esercitarsi lì ( stabilimento libero ), solo nel contesto della fornitura di servizi su base temporanea ( fornitura gratuita del servizio ).

Ad oggi, il CPE è disponibile per cinque occupazioni:

Agente immobiliare;

Guida alpina;

Infermiera;

Fisioterapista;

Farmacista.

Queste professioni sono state selezionate per beneficiare del sistema CPE sulla base di tre criteri:

  • mobilità significativa, o un potenziale di mobilità significativo, nella professione interessata;
  • un interesse sufficiente dimostrato da parti con un interesse legittimo;
  • regolamentazione della professione o della formazione ad essa associata in un numero significativo di Stati membri dell'UE.

Si prevede che questo numero di professioni crescerà sapendo che alcuni, come ingegneri o infermieri specializzati, sono attualmente in fase di valutazione.

Perché chiederlo?

Il CPE è un certificato elettronico. Esso mira a semplificare il riconoscimento delle qualifiche professionali e a introdurre un ulteriore livello di efficienza sia per i cittadini che per le autorità competenti responsabili della sua emissione.

Quando si tratta difornitura gratuita del servizio, il CPE è inteso a sostituire la dichiarazione prima del primo beneficio nello Stato membro ospitante, che deve essere rinnovata ogni 18 mesi.

Quando si tratta diIstituzione, il CPE è la decisione di riconoscere le qualifiche professionali da parte dello Stato membro ospitante.

Buono a sapersi

I professionisti interessati dal CPE possono scegliere tra il suo dispositivo o le procedure tradizionali per la pre-segnalazione o il riconoscimento delle qualifiche professionali.

Per andare oltre

Carta professionale europea (Commissione europea)