Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Esperto di foreste

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:20:49

1. Definizione dell'attività

L'esperto di foresta è un professionista che svolge missioni forestali esperti sulla proprietà di altri, mobili ed edifici, così come la proprietà e i diritti di proprietà relativi a queste proprietà.

Le sue missioni includono:

  • la gestione forestale e la silvicoltura,
  • padronanza delle opere: lavorazione del legno, infrastrutture...
  • Consulenza, competenza o valutazione dei beni forestali in caso di acquisto, vendita, proprietà o controversia;
  • studi ambientali e paesaggistici;
  • diagnostica sanitaria di alberi e ornamenti;
  • Revisione ambientale
  • la gestione di cacce e stagni;
  • valutazione dei danni ambientali e attuazione di misure di compensazione (CER);
  • gestione dei gruppi forestali.

Per andare oltre Articolo L. 171-1 del Codice rurale e della pesca marina.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Il professionista deve essere incluso nell'elenco degli esperti forestali redatto dal comitato del Consiglio nazionale per la competenza del settore agricolo e forestale (Cnefaf).

A tale scopo, la persona deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • giustificare una pratica professionale a titolo personale o sotto la responsabilità di un tirocinante:- almeno sette anni,
    • almeno tre anni se il professionista detiene un titolo o un diploma che sancisce almeno quattro anni di istruzione post-secondaria in campo agricolo, agronomico, ambientale, forestale, giuridico o economico o nel aree di utilizzo del suolo, paesaggi o pianificazione urbana;
  • non essendo stato condannato per fatti contrari all'onore, alla probità o alla morale negli ultimi cinque anni;
  • non sanzione disciplinare o amministrativa per il licenziamento, il delisting o il ritiro dell'accreditamento o dell'autorizzazione;
  • non sono stati colpiti da un fallimento personale.

Per andare oltre Articolo R. 171-10 del Codice rurale e della pesca marina.

Formazione

Diversi corsi che offrono titoli e diplomi come laurea in ingegneria o master specializzati in agronomia (B.A 5), permettono di seguire un corso in vista di diventare un esperto forestale.

Ad esempio, l'individuo può essere addestrato per ottenere (elenco non esaustivo):

  • una laurea in ingegneria forestale presso l'Institute of Life and Environmental Sciences and Industries Agroparistech  ;
  • una laurea in ingegneria agricola con una specializzazione forestale;
  • un diploma in Ingegneria Ponte, Acqua e Frèts (IPEF);
  • una laurea in ingegneria agricola con conoscenza dell'ambiente forestale;
  • un master specializzato in scienze forestali o di vita e di scienze e tecnologie ambientali;

Per andare oltre Si consiglia di avvicinarsi agli stabilimenti che offrono questi corsi per ulteriori informazioni.

Costi associati alla qualifica

La formazione che porta alla professione di esperto forestale è pagata e il costo varia a seconda dell'istituzione scelta. Per ulteriori informazioni, si consiglia di verificare con le istituzioni interessate.

b. Cittadini dell'UE: per esercizi olfatto temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi)

Il cittadino di uno Stato dell'Unione europea (UE) o dello Spazio economico europeo (AEA) può avvalersi del suo titolo professionale in Francia, su base temporanea e casuale, senza essere imprendito all'elenco degli esperti forestali, subordinatamente a:

  • essere legalmente istituiti in uno di questi Stati per esercitare la professione di esperto forestale;
  • dove né la professione né la formazione sono regolamentate in tale stato, avendo esercitato come esperto forestale in tale stato per almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • essere assicurato contro le conseguenze pecuniarie della sua responsabilità civile professionale.

A tal fine, il cittadino dovrà richiederlo, prima del suo primo beneficio per dichiarazione indirizzata al Cnefaf (vedi infra "5o. a. Pre-dichiarazione di attività per l'UE o il cittadino del CEE per un LPS").

Per andare oltre Articolo L. 171-2 del Codice rurale e della pesca marina.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Qualsiasi cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea o di un altro stato membro dell'accordo sullo Spazio economico europeo che desideri stabilirsi in Francia per esercitare la professione di esperto forestale dovrà presentare domanda di inserimento nell'elenco nazionale. esperti del comitato Cnefaf (cfr. infra "5o. b. Richiedere l'inserimento nell'elenco degli esperti forestali per l'UE o il cittadino del CEE per un esercizio permanente (LE)).

Il comitato Cnefaf farà un raffronto tra, da un lato, la formazione richiesta in Francia per essere inclusa nell'elenco e, dall'altro, quella ricevuta dal richiedente, nonché le conoscenze, le competenze e le competenze acquisite durante la sua esperienza lavorativa o apprendimento permanente che è stato convalidato da un organismo competente.

Quando questo esame mostra una differenza sostanziale nella formazione in termini di qualifiche richieste per l'accesso alla professione e alla sua pratica in Francia, rispetto alle conoscenze acquisite dal richiedente durante la sua esperienza professionale non è probabile che compili, in tutto o in parte, il comitato sottoponga il richiedente a una misura retributiva (corso di regolazione o test attitudinale).

Per andare oltre Articoli L. 171-3, R. 171-12-1, R. 2045 e R. 171-12-2 del codice rurale e della pesca marina.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Norme e doveri professionali

L'esperto forestale è vincolato dalle regole e dai doveri della sua professione durante l'esercizio della sua attività.

Come tale, l'esperto forestale si impegna a:

  • Rispettare l'indipendenza necessaria per svolgere la propria professione;
  • fare una dichiarazione imparziale;
  • Rispettare il segreto professionale
  • astenersi da qualsiasi pratica sleale nei confronti dei suoi colleghi.

Per andare oltre Articoli L. 171-1, R. 172-1 e successivi al Codice Rurale e alla Pesca Marina.

Incompatibilità

La pratica della professione di esperto forestale è incompatibile con:

  • un ufficio ufficiale pubblico e ministeriale;
  • qualsiasi funzione che possa compromettere la sua indipendenza, in particolare quella di acquisire beni personali o immobiliari in modo consueto per la rivendita.

Per andare oltre Articolo L. 171-1 paragrafo 2 del codice rurale e della pesca marina.

È uno di quattro gradi. Assicurazione e sanzioni

Assicurazione

L'esperto di foreste liberale deve prendere l'assicurazione responsabilità civile personale.

D'altra parte, se esercita come dipendente, questa assicurazione è solo facoltativa. In questo caso, spetta al datore di lavoro prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti per gli atti compiuti durante la loro attività professionale.

Per andare oltre Articolo L. 171-1 paragrafo 8 del codice rurale e della pesca marina.

Sanzioni disciplinari

Qualsiasi violazione delle norme professionali da parte dell'esperto forestale può essere oggetto di un procedimento disciplinare dinanzi al comitato Cnefaf e di una sanzione disciplinare che può essere:

  • Colpa
  • Un avvertimento
  • sospensione temporanea da tre mesi a tre anni;
  • un'annullamento in caso di grave cattiva condotta professionale o convinzione per atti contrari all'onore, alla probità e alla buona morale.

Per andare oltre Articolo L. 171-1 paragrafo 7 del Codice rurale e della pesca marina.

Sanzioni penali

Chiunque deve affrontare una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro per usurpare il titolo se usano:

  • il titolo di esperto forestale senza essere incluso nell'elenco redatto dal comitato Cnefaf;
  • un nome che può confondere con il titolo di esperto forestale.

Per andare oltre Articolo L. 171-1 paragrafo 9 del Codice rurale e della pesca marina; Articolo 433-17 del codice penale.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Pre-dichiarazione dell'attività per i cittadini dell'UE o del CEE per un

Autorità competente

Il professionista deve fare una dichiarazione preliminare con il Cnefaf.

Documenti di supporto

La sua domanda deve includere i seguenti documenti:

  • prova di nazionalità
  • Un certificato che atdichi che è legalmente stabilito in uno Stato dell'UE o del CEE;
  • la prova che il cittadino ha lavorato competenze forestali per almeno un anno o part-time per un periodo di tempo equivalente negli ultimi dieci anni, quando l'attività o la formazione non è regolamentata nel suo Stato membro Originariamente
  • informazioni sulla sottoscrizione di polizze assicurative che illustrano il nome e l'indirizzo della compagnia di assicurazione, i riferimenti e il periodo di validità del contratto, l'entità e l'importo delle garanzie.

Questi documenti sono allegati, se necessario, alla loro traduzione in lingua francese.

Per andare oltre Articoli da 171 a 17 anni a R. 171-17-3 del Codice Rurale e della Pesca Marina.

b. Richiedere l'inserimento nell'elenco degli esperti forestali per l'UE o il cittadino del CEE per un esercizio permanente (LE)

Autorità competente

Il comitato Cnefaf ha il compito di decidere la domanda di inclusione nell'elenco degli esperti forestali.

Documenti di supporto

La domanda deve contenere, se del caso, accompagnata dalla loro traduzione in francese:

  • Tutte le prove che giustificano lo stato civile della ricorrente;
  • Una copia dei suoi titoli o diplomi
  • prova di esperienza lavorativa
  • Un curriculum che descrive le precedenti attività professionali del professionista (data e luogo di pratica);
  • una prova o, in mancanza di ciò, un impegno a sotto-azzerare l'assicurazione responsabilità civile professionale;
  • un estratto penale n. 3 di età inferiore a 3 mesi o qualsiasi documento equivalente rilasciato dall'autorità competente dello Stato dell'UE o dal CEA di meno di tre mesi;
  • una dichiarazione d'onore o qualsiasi altra prova che la persona sta soddisfacendo le condizioni d'onore;
  • se necessario, una dichiarazione dell'attività prevista in forma di società.

Procedura

Al ricevimento del fascicolo, la commissione ha tre mesi di tempo per informare il cittadino della sua decisione di elencarlo.

Tuttavia, in caso di differenze sostanziali tra la formazione professionale e l'esperienza nazionale e quelle richieste in Francia, il comitato può sottoporre il cittadino alla misura di compensazione di sua scelta: un corso di alloggio, essere un test attitudino.

Il silenzio mantenuto per un periodo di tre mesi vale la pena di accettare la decisione.

Il rinnovo della domanda è subordinato alla produzione del certificato di assicurazione responsabilità civile professionale.

Per andare oltre Articoli da 171 a 10 a R. 171-13 del Codice della Pesca Rurale e Marina.

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).