Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Diagnosticatore immobiliare

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:20:46

1. Definizione dell'attività

Il diagnostico immobiliare è un professionista la cui attività consiste, in occasione di un'operazione immobiliare, di stabilire un bilancio tecnico dell'edificio.

Il file di diagnostica tecnica (DDT) può includere:

  • Le prestazioni energetiche dell'edificio per il rilascio dell'etichetta energetica dell'edificio;
  • la sicurezza dei suoi impianti a gas;
  • Impianti per l'energia elettrica
  • la presenza di amianto, piombo o qualsiasi altra causa di condizioni igieniche.

Si noti che

I documenti stabiliti in relazione alla sua attività includono la menzione della certificazione del professionista.

Per andare oltre Articoli L. 271-4 e R. 271-3 del codice edilizio e abitativo.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per svolgere l'attività di diagnostica immobiliare il professionista deve:

  • essere professionalmente qualificato (vedi infra "2.2). Formazione iniziale");
  • essere in possesso di un certificato di competenza (vedi infra "2". certificazione").

Per andare oltre Articolo R. 271-1 del codice edilizio e abitativo.

Formazione

Formazione iniziale

Per essere riconosciuto come professionista, il professionista deve essere in possesso di uno dei seguenti gradi:

  • licenza professionale menzionare "BTP mestieri: energia e prestazioni ambientali degli edifici" o "sicurezza di beni e persone";
  • Costruzione e lavori pubblici proiettore di ricerca diploma rilasciato dal Conservatorio Nazionale di Arti e Mestieri (Cnam);
  • Diploma tecnico di diagnostica immobiliare dell'Istituto Tecnico del Gas e dell'Aria (ITGA);
  • diploma diagnostico immobiliare rilasciato da un istituto di istruzione superiore.

Questi diplomi sono a disposizione dei candidati di un corso di formazione sotto lo status di studente o di studente, di un contratto di apprendistato, dopo la formazione continua, il contratto di professionalizzazione, l'applicazione individuale o attraverso il processo di convalida dell'esperienza (VAE). Per ulteriori informazioni, si consiglia di fare riferimento alla Sito ufficiale di VAE .

In assenza di uno qualsiasi dei suddetti diplomi, il professionista deve avere tre anni di esperienza professionale come tecnico o funzionario del master nel campo dell'edificio, o qualsiasi altra funzione equivalente.

Per andare oltre Elenco nazionale delle certificazioni professionali ( RNCP (RNCP) ) ; Appendice 2 dell'ordine del 16 ottobre 2006 che precisa i criteri per certificare le competenze degli individui che effettuano la diagnosi delle prestazioni energetiche o il certificato di esame delle normative termiche, e i criteri l'accreditamento degli organismi di certificazione.

Certificazione

Il possesso professionale di uno dei suddetti diplomi deve, al fine di effettuare una diagnosi immobiliare, giustificare garanzie di competenza.

A tal fine, l'individuo o la persona giuridica deve ottenere una certificazione di competenza rilasciata da un organismo di certificazione accreditato dal Comitato francese di accreditamento ( Cofrac ) nel settore delle costruzioni (cfr. infra "5o. a. Procedura di certificazione").

Per andare oltre Articoli L. 271-6 e R. 271-1 del codice edilizio e abitativo.

Costi associati alla qualifica

Il costo della qualifica varia a seconda del corso previsto. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi allo stabilimento in questione.

b. Cittadini dell'UE: per temporanea e occasionale (Consegna gratuita del servizio (LPS)) o permanente (Free Establishment(LE))

Qualsiasi cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o una parte statale dell'accordo dello Spazio economico europeo (AEA) legalmente stabilito può esercitarsi su base temporanea e la stessa attività in Francia.

Per questo motivo, il cittadino è soggetto agli stessi requisiti del cittadino francese (vedi sopra "2". a. Requisiti nazionali") e deve quindi giustificare un diploma di un livello equivalente a quello richiesto per un cittadino francese.

Inoltre, deve ottenere la certificazione da un organismo europeo firmataro dell'accordo multilaterale europeo stipulato nell'ambito del coordinamento europeo degli organismi di accreditamento.

Per andare oltre Appendice 2 dell'ordine del 16 ottobre 2006 sopra.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Il professionista deve svolgere la sua attività in modo imparziale e indipendente e, in quanto tale, non deve avere alcun legame per interferire con tali obblighi.

Per andare oltre Articolo L. 271-6 del codice edilizio e abitativo.

Si noti che

Il professionista può essere tenuto a rispettare le regole etiche specifiche di ciascun organismo di certificazione. Per ulteriori informazioni, si consiglia di visitare il sito web di queste organizzazioni.

Sanzioni penali

Il diagnostica immobiliare deve affrontare una multa fino a 1.500 euro (o 3.000 euro in caso di recidiva) se:

  • fa una diagnosi senza essere professionalmente qualificato, senza aver stipulato un'assicurazione (vedi infra "4o. assicurativa" o inconsapevoli degli obblighi di imparzialità e indipendenza;
  • è certificato da un organismo non accreditato per emettere la certificazione.

Per andare oltre Articolo R. 271-4 del codice edilizio e abitativo.

È uno di quattro gradi. Assicurazione

Il diagnosticatore immobiliare è tenuto a prendere l'assicurazione per coprire i rischi che si sussiste in seguito alla sua attività.

L'importo di questa garanzia non può essere inferiore a 300.000 euro per reclamo e 500.000 euro all'anno di assicurazione.

Si noti che

Se il professionista esercita come dipendente, spetta al datore di lavoro di prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti, per gli atti compiuti durante la loro attività professionale.

Per andare oltre Articoli L. 271-6 e R. 271-2 del codice edilizio e abitativo.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Procedura di certificazione

Il candidato alla certificazione deve presentare un fascicolo di candidatura all'organo di certificazione che ne giudicherà l'ammissibilità. Una volta accome diritto, il candidato deve essere oggetto di:

  • esame teorico per verificare che la persona abbia la conoscenza di:- generalità dell'edificio,
    • La termica dell'edificio,
    • La busta dell'edificio,
    • (tecnologie di riscaldamento, introduzione di energia rinnovabile, ecc.),
    • Testi normativi
  • un esame pratico dell'analisi situazionale di un candidato per verificare che il candidato sia in grado di valutare il consumo energetico di un edificio e di sviluppare una diagnosi aggressiva delle prestazioni tenendo conto delle specifiche del caso Trattato.

La certificazione assegnata al professionista è valida per cinque anni. Alla fine di questo periodo deve procedere con il suo rinnovo.

Si noti che

Un professionista può detenere una sola certificazione e deve fornire una dichiarazione d'onore che non ha altre certificazioni.

Per andare oltre Articolo R. 134-4 del codice edilizio e abitativo; 16 ottobre 2006.

b. Procedura di monitoraggio

Il professionista certificato è monitorato dall'organismo di certificazione e deve fornire:

  • lo status delle rivendicazioni e dei reclami nei suoi confronti durante la sua attività;
  • tutte le relazioni preparate, nonché le informazioni sulla missione svolta (data, locale, tipo di missione e informazioni relative alla classe energetica dei locali).

Si noti che

Queste informazioni possono essere richieste durante il processo di rinnovo della certificazione.

Per andare oltre : decreto del 16 ottobre 2006 di cui sopra; Sezione R. 271-1 del codice edilizio e dell'edilizia.

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online.

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).