Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Paesaggio di design

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:21:12

1. Definizione dell'attività

Il designer paesaggista, conosciuto a livello internazionale comePaesaggista, è un life manager e specialista di progetto territoriale. Specialista di alto livello al centro delle questioni ambientali e di sviluppo, i compiti a lui affidati sono principalmente su due livelli:

  • missioni di studio, consulenza, accompagnamento e programmazione come assistente del proprietario: il progettista svolge, in qualità di esperto o mediatore, il più delle volte per conto delle autorità locali, la pianificazione, la programmazione, la pianificazione e gli studi ambientali (schemi di coerenza territoriale, piani locali pianificazione urbana, piani guida, piani per la protezione e la valorizzazione di spazi naturali, carte e piani paesaggistici, atlanti paesaggistici). Conduce anche workshop (intorno a un progetto territoriale, un progetto urbano o uno spazio pubblico). Può anche accompagnare il proprietario nel processo di ricerca di un appaltatore principale (aiutare nella redazione di una specifica, nell'organizzazione del concorso);
  • missioni di diagnostica operativa, progettazione e gestione dei progetti come primo appaltatore, agente o co-appaltatore: Sulla base di una diagnosi iniziale, il designer paesaggista progetta e gestisce sviluppi completi, su tutti i tipi di spazi e su tutte le scale, dalla trama al grande territorio: progetti urbani, eco-quartieri, suddivisioni, zone spazi pubblici commerciali e industriali, spazi pubblici urbani, suburbani e rurali (luoghi, corsie, parchi, giardini, passeggiate, percorsi, infrastrutture dei trasporti e dell'energia (inserimento e dintorni), patrimonio e siti turistici, spazi rurale, agricolo e forestale, fornisce anche missioni di gestione e monitoraggio.

Con un contributo significativo al miglioramento dell'ambiente di vita nell'ottica dello sviluppo sostenibile, essi partecipano attivamente all'attuazione della Convenzione europea sul paesaggio.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Legge n. 2016-1087 dell'8 agosto 2016 per la riconquista della biodiversità, della natura e dei paesaggi (articolo 174) ha creato il titolo di paesaggista. Essa rende la professione paesaggistica una professione regolamentata nell'ambito della direttiva 2005/36/EC sul riconoscimento delle qualifiche professionali. È l'uso del titolo di paesaggista designer che è regolato e non l'accesso alla professione. Questo regolamento del titolo di paesaggista non crea un monopolio dell'attività.

L'attuazione dei regolamenti è inquadrata dai seguenti testi:

  • Decreto n. 2017-673 del 28 aprile 2017 relative all'uso del titolo di paesaggista;
  • ordine del 28 agosto 2017 definizione delle condizioni per richiedere e emettere l'autorizzazione a utilizzare il titolo di paesaggista delle persone menzionate nel decreto n. 2017-673 del 28 aprile 2017 relativo all'utilizzo del titolo di paesaggista designer.

Formazione

Il paesaggista designer ha una formazione multidisciplinare focalizzata sulla progettazione di ambienti viventi e progetti territoriali. La sua formazione gli permette di mobilitare, attraverso l'approccio del progetto paesaggistico, dall'ordine alla sua attuazione, la conoscenza nei campi delle scienze e delle tecnologie della vita, l'economia, l'ecologia, le scienze umane e sociali e arte e creazione.

La formazione del paesaggio del designer viene imvoltata in cinque scuole superiori nazionali. Il suo accesso è effettuato su un concorso nazionale comune, dopo aver esaminato il fascicolo del candidato, completato da un colloquio con eventuale test.

Quattro scuole offrono Diploma di Stato come paesaggista , conseguendo un master, dopo un corso di 3 anni accessibile al bac 2. Creato nel 2014, succede al diploma di paesaggista laureato dal governo (DPLG paesaggista). Queste scuole sono:

Una scuola emette il diploma di ingegnere paesaggista: diploma con un diploma dopo una formazione in 3, 4 o 5 anni, accessibile in post-bac o più.

Costi correlati

Le tasse di formazione vanno da 601 a 1.987 euro all'anno per i non studenti. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi alle diverse scuole che forniscono la formazione.

b. Cittadini europei: per l'esercizio temporaneo e casuale (fornitura gratuita di servizi (LPS))

I cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea o di un'altra parte dello Stato dell'accordo sullo Spazio economico europeo possono svolgere liberamente servizi di progettazione del paesaggio in Francia su base occasionale e temporanea.

In questo caso, il servizio è svolto sotto il titolo professionale dello Stato membro dell'istituzione, che è menzionato nella lingua ufficiale o in una delle lingue ufficiali dello Stato membro dello stabilimento al fine di evitare confusione con il titolo di paesaggista. Nel caso in cui il titolo professionale non esista nello Stato membro dell'istituzione, il cittadino menziona il suo titolo di formazione nella lingua ufficiale o in una delle lingue ufficiali dello Stato membro dell'istituzione.

Non è richiesta alcuna segnalazione preventiva per un esercizio temporaneo e occasionale (LPS).

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (stabilimento libero (LE))

I passaggi necessari per ottenere l'autorizzazione per utilizzare il titolo del paesaggista della finestra di progettazione sono descritti nella sezione 5.b. riportata di seguito.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

A "  archivio di buone pratiche  Afnor (BP X50 787) è stata istituita dalla Federazione Paesaggio Francese nel 2009.

È uno di quattro gradi. Legislazione sociale e assicurazione

Per praticare in modo permanente in Francia, il paesaggista designer non è soggetto all'obbligo legale di sottomettere l'assicurazione.

Tuttavia, egli potrebbe doverlo fare a seconda dello scopo della sua missione o della natura del suo contratto con il proprietario (ad esempio, l'assicurazione responsabilità civile professionale che opera e/o il decadale).

Cinque gradi. Procedure e formalità

Persone con una laurea o un'esperienza professionale acquisita in un altro Stato membro dell'Unione europea o una parte dello Stato dell'accordo sullo Spazio economico europeo, già stabilito in Francia o che desiderano stabilirsi in tale paese in modo permanente, devono presentare la loro domanda di autorizzazione al Ministero dell'Ecologia e della Transizione di Solidarietà, che è responsabile delle domande di ricezione e di audizione per l'autorizzazione relative all'uso della designazione del paesaggista del designer. Tutte le informazioni, così come un istruzioni scaricabili , sono disponibili sul sito web del ministero.

a. Criteri di valutazione

Per ottenere l'autorizzazione all'utilizzo della designazione Design Landscaper, i richiedenti devono disporre delle seguenti competenze:

  • capacità di progettare il paesaggio attraverso un approccio di progetto paesaggistico:- Essere in grado di interpretare spazialmente una questione di pianificazione e di terra mettendo in discussione e dando priorità agli elementi di una diagnosi,
    • essere in grado di progettare la manutenzione, il miglioramento, l'evoluzione, l'adattamento o la trasformazione dei paesaggi,
    • Sapere come definire una strategia scegliendo o proponendo in modo argomentativo un approccio appropriato e un modus operandi; identificare indicatori a breve, medio e lungo termine per misurare gli effetti attesi,
    • Essere in grado di inventare un approccio e creare i propri strumenti, di essere creativi e di mobilitare la propria intuizione di far avanzare proposte pertinenti ed eque,
    • essere in grado di proporre sviluppi sostenibili e sostenibili, di immaginare spazi e metodi di gestione nel tempo e nel tempo, considerando in particolare l'impatto ciclico e casuale degli usi, delle stagioni e dei climi,
    • dimostrare le capacità proiettive a tutte le scale,
    • essere in grado di qualificare, definire, rappresentare configurazioni spaziali e stabilire requisiti circa il rapporto tra spazi costruiti ed esterni, per specificare i componenti materiali del progetto secondo le intenzioni compatibile con le condizioni ecologiche incontrate,
    • essere in grado di prendere in considerazione le aspirazioni e le rappresentazioni delle popolazioni in tutto il progetto, dalla diagnosi alla trascrizione tecnica;
  • capacità di mobilitare e articolare la conoscenza generale del paesaggio:- essere in grado di mobilitare le conoscenze generali relative al paesaggio e alle sue caratteristiche storiche e attuali (agricoltura, parchi e giardini, arti visive, architettura, arte urbana, pianificazione urbana, pianificazione) così come la conoscenza scientifici e tecnici relativi ai paesaggi (geomorfologia, idrografia, agronomia, orticoltura, ecologia, geografia naturale e umana, ecc.) e alcuni principi di ingegneria di interesse per il paesaggio (servizi igienico-sanitari alimentati dalla pioggia, trattamento del suolo, sostegno, opere di terra, piantagioni),
    • Essere in grado di articolare le conoscenze, il know-how e le pratiche artistiche, scientifiche e tecniche acquisite nella formazione e/o nell'esperienza professionale,
    • Conoscenza delle parti interessate, di come intervenire, di quadri e strumenti istituzionali e normativi,
    • Conoscere le politiche pubbliche in materia di paesaggio, pianificazione urbana e pianificazione;
  • capacità di sviluppare una diagnosi dei territori e comprendere le questioni territoriali:- essere in grado di sviluppare una diagnosi sensibile dei territori: identificare, descrivere, analizzare e caratterizzare un paesaggio o un territorio attraverso le sue varie componenti (approccio multidisciplinare e multiscalario ad un sito), la sua caratteristiche (geomorfologiche, idrologiche, agricole, umane, patrimonio), le sue dinamiche sul lavoro, e questo a tutte le scale,
    • sadescrivere gli elementi permanenti, invarianti e mutevoli e analizzare l'evoluzione dinamica di un paesaggio nel tempo,
    • sa come condurre ricerche e indagini documentarie,
    • sacome effettuare indagini sul campo e indagini di diversi tipi,
    • safare bene gli studi e la diagnostica esistenti,
    • saper analizzare le principali questioni e problemi legati ai territori ed essere in grado di dare loro la priorità,
    • sa per porre le questioni del paesaggio nel quadro più ampio delle questioni sociali, ambientali, economiche, politiche e del patrimonio,
    • sa per identificare tutte le parti interessate e riferire sulle loro opinioni, intenzioni, equilibri di potere, rispettivi mezzi di azione, strategie e modalità di intervento,
    • essere in grado di cogliere le percezioni spaziali e culturali, le rappresentazioni e le proiezioni del loro ambiente e dell'ambiente di vita delle parti interessate;
  • capacità di comunicare, esprimere e mediare situazioni paesaggistiche:- essere in grado di esprimere chiaramente la diagnosi di una situazione paesaggistica articolando personaggi sensibili, organizzazione spaziale fisica e umana, elementi viventi, evoluzione morfologica e storica e descrivendo i fattori e gli agenti per Il lavoro,
    • essere in grado di descrivere una situazione e le sue questioni da diversi punti di vista complementari o contraddittori, distinguendo le intenzioni individuali e le questioni collettive ed esprimendo una situazione secondo un'analisi multicriteri,
    • essere in grado di tradurre le percezioni e le rappresentazioni delle persone in una forma appropriata, consentendo l'azione e il processo decisionale,
    • Essere in grado di comunicare, essere pedagogici, trasmettere conoscenze e informazioni adattando forme di comunicazione al pubblico e ai partner,
    • come rappresentare ed esprimere con precisione una situazione attraverso la appropriata padronanza e l'uso di diversi strumenti di comunicazione (scritto, grafico, plastico, ecc.),
    • Essere in grado di negoziare e discutere
  • capacità di anticipare l'evoluzione di un paesaggio:- essere in grado di prevedere e integrare elementi dinamici, evolutivi e variabili (flussi e usi, pericoli naturali) nella progettazione
    • Essere in grado di anticipare e simulare l'evoluzione di un paesaggio sotto l'effetto cumulativo degli interventi di diversi attori nel tempo, nel breve, medio e lungo termine,
    • Essere in grado di esprimere una visione lungimirante sviluppando scenari evolutivi e immaginando diversi modi di azione sul paesaggio,
    • Essere in grado di comprendere e anticipare i cambiamenti sociali, culturali ed ecologici;
  • capacità di assumere il controllo operativo e lavorare in un team professionale multidisciplinare:- essere in grado di comprendere le modalità e le condizioni di costruzione nell'ambito di un'operazione di gestione del progetto (scrittura di documenti contrattuali, precisione di documenti e disegni, scelta di materiali e materiali (verdure responsabilità e assicurazione),
    • conoscere i legami e le complementarità tra i designer landscaper e altri professionisti (relazioni tra project management e project management, relazioni con i coappaltatori nella gestione dei progetti, conoscenza delle responsabilità rispettivamente nei cantieri),
    • Essere in grado di lavorare in squadra,
    • essere in grado di discernere i limiti delle proprie capacità e fare appello a una o più competenze complementari;
  • capacità di gestire più situazioni professionali:- essere in grado di assumere diverse situazioni professionali specifiche per la professione paesaggistica nel settore privato o pubblico o parapubblico (appaltatore, appaltatore principale, assistente ad appaltatore, consulente, mediatore),
    • essere in grado di condurre molte delle seguenti missioni (progettazione, ingegneria, pilotaggio, pianificazione, consulenza, studio, insegnamento, ricerca, consapevolezza).

Queste funzionalità sono elencate nell'articolo 2 del ordine del 28 agosto 2017 definizione delle condizioni per la richiesta e l'emissione dell'autorizzazione all'utilizzo del titolo di paesaggista delle persone menzionate nel decreto n. 2017-673 del 28 aprile 2017 relativo all'utilizzo del titolo del paesaggista del designer e del suo allegato.

b. Documenti giustificativi da fornire

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • Una copia leggibile di un ID valido
  • una copia leggibile di diplomi, certificati di diplomi, certificati, autorizzazioni o titoli ottenuti;
  • Un curriculum
  • Una lettera che illustra le motivazioni del richiedente
  • un elenco di riferimenti al lavoro e agli studi effettuati che ne mostrano la durata, l'ordine di grandezza dei bilanci e lo status e la responsabilità del richiedente;
  • un certificato dell'autorità competente dello Stato membro, ove esistente, che certifica la durata dell'esercizio professionale con le date corrispondenti.

I suddetti documenti sono scritti in francese o accompagnati dalla loro traduzione in lingua francese da parte di un traduttore giurato

Se l'autorità competente non è in grado di pronunciarsi unicamente sulla base di tali esposizioni, può richiedere ulteriori elementi. Ad esempio, può chiedere la descrizione illustrata e ben argomentata delle capacità previste, di alcuni progetti emblematici e/o studi condotti dal richiedente, dove il suo ruolo personale e il suo metodo di lavoro sono chiari.

Se lo desiderano, i richiedenti possono, fin dal primo deposito, inviare informazioni supplementari per consentire all'autorità competente di valutare il miglior livello di competenza possibile.

c. Come presentare la domanda di autorizzazione

I documenti di supporto devono essere mandati via e-mail come un unico documento pdf per: paysagiste-concepteur@developpement-durable.gouv.fr .

Se il richiedente non dispone di un indirizzo e-mail, può essere inviato con lettera raccomandata con riconoscimento a:

Ministère de la Transition écologique et solidaire
Direction de l’Habitat, de l’Urbanisme et des Paysages
Sous-direction de la qualité du cadre de vie
Bureau des paysages et de la publicité
92055 Paris La Défense Cedex

### d. Tempo di risposta

Risposta entro quattro mesi dalla ricezione di una domanda che include tutti i documenti giustificativi e soddisfa le aspettative.

e. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve completare un modulo di reclamo online .

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).

Sei gradi. Testi di riferimento

Decreto n. 2017-673 del 28 aprile 2017 per quanto riguarda l'uso del titolo di paesaggista.

Arrestato il 28 agosto 2017 definizione delle condizioni per richiedere e emettere l'autorizzazione a utilizzare il titolo di paesaggista delle persone menzionate nel decreto n. 2017-673 del 28 aprile 2017 relativo all'utilizzo del titolo di paesaggista designer.