Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Revisore (applicazione sussidiaria)

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:21:02

1. Definizione dell'attività

Il revisore dei conti (CAC) è un professionista la cui missione principale è quella di verificare che i conti annuali di una società a cui è stato nominato volontariamente o obbligatori siano regolari e sinceri, e formi un quadro reale del risultati delle operazioni dello scorso anno, nonché la finanziaria e la ricchezza dell'individuo o dell'entità alla fine di questo esercizio. Questo audit prende la forma di un audit che porterà o non porterà alla certificazione dei conti presentati all'assemblea generale della società.

Nominato per sei anni, rinnovabile entro la durata massima dei mandati disputati nei PIA, l'ACC è inoltre tenuto a riferire sui principali eventi della vita dell'azienda, come un aumento di capitale, trasformazione o pagamento dei dividendi.

Durante la sua missione, gli sarà richiesto di comunicare al pubblico ministero qualsiasi illecito di cui possa essere a parte.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per esercitare la sua professione, l'ACC deve essere qualificato professionalmente e inserito nell'elenco redatto dall'Alto Consiglio dell'Ufficio dei revisori dei conti.

Per scoprire come praticare la professione di revisore dei conti in Francia, si consiglia di fare riferimento alla quotazione Revisore .

Costi associati alla qualifica

Viene pagata la formazione per i diplomi per svolgere il ruolo di CAC. Per ulteriori informazioni, si consiglia di verificare con le scuole e le università che le forniscono.

b. Cittadini dell'UE o del CEE: applicazione sussidiaria del sistema di riconoscimento delle qualifiche professionali

Il regime generale per il riconoscimento delle qualifiche professionali prevede che un cittadino dell'UE o del CEA legalmente consolidato che agisce come revisore dei conti possa essere esente dalle condizioni di diploma, tirocinio professionale e certificato di idoneità ad essere un revisore. A tale scopo, deve giustificare il possesso di una qualifica rilasciata in uno Stato dell'UE o del CEA per l'esercizio di questa attività e dopo aver superato un test attitudinale.

Per ulteriori informazioni, vedere l'elenco Revisore .

Tuttavia, per deroga, poiché, in casi eccezionali e per un motivo specifico, il cittadino non soddisfa i requisiti per l'applicazione del principio di cui sopra, l'articolo 10 della direttiva del 7 settembre 2005 si applicherà.

In quanto tale, il professionista dovrà giustificare:

  • conservare un certificato di competenza o un certificato di formazione rilasciato da tale Stato per svolgere questa attività;
  • hanno lavorato per almeno un anno negli ultimi dieci anni in uno Stato dell'UE o del SEA che non regola l'accesso a questa professione.

Inoltre, il cittadino deve avere le competenze linguistiche necessarie per esercitare la sua professione in Francia.

Per andare oltre Articolo L. 822-1-1, L. 822-1-2, R. 822-1 e R. 822-6 del Codice di Commercio; L'articolo 10 del Direttiva 2005/36/CE Parlamento e Consiglio del 7 settembre 2005 sul riconoscimento delle qualifiche professionali.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

a. Regole etiche

Deve essere seguita una serie di regole etiche, tra cui:

  • Segreto professionale rispetto ai dati che elabora;
  • l'integrità esercitando la propria professione con onestà e rettitudine;
  • l'indipendenza, al fine di evitare qualsiasi conflitto di interessi tra la sua missione di certificare i conti e altre missioni che essa o i suoi membri della sua rete potrebbero svolgere per conto dell'entità i cui conti certificano, o entità che sono Correlati;
  • esercitare incompatibilità con:- un'attività o un atto che viola la sua indipendenza,
    • il suo lavoro come dipendente,
    • attività commerciale.

Per andare oltre Articoli L. 822-10 e articoli successivi R. 822-20 e oltre, e Appendice 8-1 del Codice del Commercio.

b. Sanzioni penali

Le sanzioni penali possono ricadere sull'ACC, che svolgerebbe la sua attività o utilizzerebbe il titolo di revisore contabile senza essere impartita nell'elenco dell'Alto Consiglio dell'Ufficio dei revisori dei conti o che non rispetterebbe una situazione di incompatibilità. In entrambi i casi, rischia una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro.

Per andare oltre Articolo L. 820-5 del Codice di Commercio.

È uno di quattro gradi. Assicurazione

a. Obbligo di seguire una formazione professionale continua

Al fine di mantenere e migliorare le loro conoscenze nei settori della contabilità, della finanza e del diritto, gli ACC devono seguire 40 ore di formazione professionale continua all'anno, completate nei 18 mesi precedenti l'accettazione di una missione.

Tale obbligo sarà rispettato una volta che l'ACC avrà partecipato a corsi di formazione e seminari i cui programmi sono definiti rispettivamente Società nazionale dei revisori dei conti e dal Ministro della Giustizia.

Per andare oltre Articoli L. 822-4, R. 822-22 e A. 822-28-1 e quanto segue del Codice di Commercio.

b. Obbligo di assumere un'assicurazione responsabilità civile professionale

L'ACC liberale ha l'obbligo di acquistare un'assicurazione responsabilità civile professionale.

D'altra parte, se esercita come dipendente, questa assicurazione è solo facoltativa. In questo caso, spetta al datore di lavoro prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti per gli atti compiuti durante la loro attività professionale.

In ogni caso, l'ACC deve presentare una garanzia finanziaria superiore a 76.224, 51 euro all'anno per sinistro.

Per andare oltre Articoli L. 822-17, R. 822-36 e A. 822-28-31 del Codice di Commercio.