Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Infermiera in sala operatoria

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:21:37

1. Definizione dell'attività

L'infermiera della sala operatoria organizza, esegue cure e attività legate al gesto chirurgico prima, durante e dopo l'intervento chirurgico. Interviene anche nelle procedure endoscopiche o in altri atti tecnici invasivi. In particolare, ha conoscenza delle tecniche chirurgiche, dell'ambiente tecnologico delle sale operatorie e dei materiali utilizzati negli atti invasivi.

Per andare oltre Articolo R. 4311-11 del codice di sanità pubblica.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per esercitarsi come infermiere in sala operatoria, la persona deve avere il diploma di infermiere di teatro operatorio (noto anche come infermiere di teatro operatorio certificato dallo stato o IBODE).

Il prefetto regionale rilascia questo diploma a coloro che hanno il diploma di stato infermieristico che hanno completato un insegnamento e convalidato gli insegnamenti teorici e pratici, nonché i corsi di formazione che si occupano della formazione specifica per l'esercizio in blocco Operativo.

Per andare oltre Articolo D. 4311-42 del codice di sanità pubblica.

Formazione

La formazione si svolge in un istituto specializzato.

Condizioni per l'accesso a un istituto di formazione infermieristica in sala operatoria
  • Mantenere il diploma di stato come infermiera o ostetrica;
  • giustificare due anni di esperienza lavorativa (come infermiere o ostetrica);
  • superare gli esami di ammissione per la formazione di preparazione per il Diploma di Stato di Infermiera Del Teatro Operativo.

Entro il limite del 10% dei ricoveri, le persone con un grado di infermiere o di ostetrica straniero non convalidato per l'esercizio in Francia possono essere ammesse a condizione:

  • giustificare un esercizio professionale di ventiquattro mesi apprezzato in equivalente a tempo pieno;
  • soddisfare test di livello professionale
  • per superare un test per valutare la loro padronanza della lingua francese.

Una volta ammesso alla scuola infermieristica della sala operatoria, la formazione dura, il più delle volte, diciotto mesi.

Per andare oltre Articolo D. 4311-43 del Codice di sanità pubblica e l'ordine del 12 marzo 2015 che modifica l'ordinanza del 22 ottobre 2001 relativa alla formazione relativa al diploma di stato dell'infermiera del teatro operativo.

Costi associati alla qualifica

La formazione per il diploma di infermiere in sala operatoria è retribuita (circa 10.000 euro). I costi variano a seconda dell'istituto di formazione. Per maggiori dettagli, si consiglia di avvicinarsi all'organizzazione in questione.

b. Cittadini dell'UE: per esercizi olfatto temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi)

Il cittadino di uno Stato dell'Unione europea (UE)Spazio economico europeo (AEA), istituito e legalmente svolgere le attività di infermiere di teatro operativo in uno di questi stati, può svolgere la stessa attività in Francia su base temporanea e occasionale a condizione che egli ha rinviato il sito di esecuzione al prefetto del dipartimento. una pre-dichiarazione di attività.

Se la qualifica di formazione non è riconosciuta in Francia, le qualifiche del cittadino di uno Stato dell'UE o del CEA vengono controllate prima della sua prima esecuzione. In caso di differenze sostanziali tra le qualifiche del richiedente e la formazione richiesta in Francia, il cittadino deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le competenze mancanti, anche sottomettendosi a compensazione (vedi sotto: "Buono a sapersi: misure retributive").

In tutti i casi, il cittadino europeo che desidera esercitare in Francia su base temporanea o occasionale deve possedere le competenze linguistiche necessarie per svolgere l'attività e padroneggiare il peso e i sistemi di misurazione utilizzati in Francia. Francia.

Per andare oltre Articolo L. 4311-22 del codice di sanità pubblica.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Gli infermieri della sala operatoria sono coperti dal Regime speciale di autorizzazione degli esercizi.

Un cittadino di uno Stato dell'UE o del CEA con un diploma per svolgere le funzioni di infermiere della sala operatoria deve ottenere l'autorizzazione individuale per esercitare in Francia. Questa autorizzazione è rilasciata dal prefetto regionale, premesso dal consiglio del Comitato degli infermieri la cui composizione è modificata per tener conto della specialità in questione.

In caso di differenze sostanziali tra le qualifiche professionali attestate da tutti i titoli di formazione e l'esperienza professionale da un lato, e le qualifiche richieste per l'accesso alla professione e il suo esercizio in Francia d'altra parte, l'interessato deve sottoporsi a una misura di compensazione che consiste nella scelta di un test attitudino o di un corso di alloggio (vedi sotto: "Buono a sapersi: misure compensative").

Per esercitarsi in Francia, qualsiasi cittadino dell'UE o del CEA deve disporre delle competenze linguistiche necessarie per svolgere l'attività in Francia e padroneggiare il peso e i sistemi di misurazione utilizzati in Francia.

Per andare oltre Articolo L. 4311-4 del Codice di sanità pubblica.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Tutti i dazi generali imposti agli infermieri si applicano ai cittadini che esercitano in Francia.

In quanto tale, gli infermieri della sala operatoria devono rispettare i principi di dignità, non discriminazione o indipendenza. Essi sono soggetti alle condizioni di pratica della professione, alle norme professionali applicabili in Francia e al tribunale disciplinare competente.

Per andare oltre Articoli R. 4312-1 e quanto segue dal codice sanitario pubblico.

a. Attività cumulative

L'infermiere può svolgere un'altra attività professionale a condizione che questa combinazione sia coerente con la dignità e la qualità richieste dalla sua pratica professionale e che sia conforme alle norme in vigore.

Per andare oltre Articolo R. 4312-20 del codice di sanità pubblica.

b. Condizioni di onorabilità

Al fine di praticare, l'infermiere della sala operatoria non deve:

  • essere soggetti a un divieto temporaneo o permanente di esercitare in Francia o all'estero;
  • essere sospesa a causa del grave pericolo per i pazienti dovuto all'esercizio dell'attività.

Per andare oltre Articoli L. 4311-16 e L. 4311-26 del codice di salute pubblica.

c. Obbligazione per lo sviluppo professionale continuo

Gli infermieri della sala operatoria devono partecipare annualmente a un programma di sviluppo professionale continuo. Questo programma ha lo scopo di mantenere e aggiornare le loro conoscenze e competenze, nonché per migliorare le loro pratiche professionali.

Come tale, il professionista della salute (salario o liberale) deve giustificare il suo impegno per lo sviluppo professionale. Il programma è sotto forma di formazione (presente, mista o non-presential) in analisi, valutazione e miglioramento della pratica e gestione del rischio. Tutta la formazione è registrata in un documento personale contenente i certificati di formazione.

Per andare oltre Articoli L. 4021-1 e R. 4382-1 del codice di sanità pubblica.

d. Abilità fisiche

L'infermiere della sala operatoria non deve avere una disabilità o una condizione medica che renda pericolosa la pratica della professione.

Per andare oltre Articolo L. 4311-18 del Codice di sanità pubblica.

È uno di quattro gradi. Legislazione sociale e assicurazione

a. Obbligo di assumere un'assicurazione responsabilità civile professionale

In qualità di operatore sanitario, un infermiere che pratica su base liberale deve prendere un'assicurazione responsabilità civile professionale. D'altra parte, se esercita come dipendente, questa assicurazione è solo facoltativa. In questo caso, spetta al datore di lavoro prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti per gli atti compiuti durante la loro attività professionale.

Per andare oltre Articolo L. 1142-2 del codice di sanità pubblica.

b. Obbligo di aderire alla cassa pensione e alla cassa pensione autosufficiente degli assistenti medici (CARPIMKO)

Le infermiere che praticano in veste liberale, anche per inciso, devono aderire alla cassa pensione e alla pensione di infermieri, massaggiatori, pedicure-podiatristi, logopedisti (CARPIMKO).

Documenti di supporto

L'interessato deve contattare CARPIMKO il prima possibile:

  • Il questionario di affiliazione  scaricabile dal sito web di CARPIMKO o una lettera che menziona la data di inizio dell'attività liberale;
  • Fotocopia del diploma di Stato;
  • una fotocopia del numero di registrazione nell'elenco "automazione delle liste" (ADELI) del diploma rilasciato dall'agenzia sanitaria regionale (ARS) o una fotocopia del retro del diploma.

Cinque gradi. Processo e formalità delle qualifiche

a. Fare una dichiarazione preventiva dell'attività per i cittadini dell'UE impegnati in attività temporanee e occasionali (LPS)

Autorità competente

La dichiarazione di attività preventiva deve essere indirizzata al Consiglio nazionale dell'Ordine degli Infermieri (CNOI), prima della prima prestazione di servizi.

Rinnovo della pre-dichiarazione

La dichiarazione anticipata deve essere rinnovata una volta all'anno se il fornitore desidera rifornire i servizi in Francia.

Documenti di supporto

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • Compilare il modulo di dichiarazione anticipata dell'attività, il cui modello è definito come appendice all'ordine del 20 gennaio 2010;
  • produrre il certificato di sottoscrizione a un'assicurazione di responsabilità civile professionale per atti compiuti sul territorio francese;
  • fornire una fotocopia di un pezzo di identificazione che attesti la nazionalità del richiedente;
  • fornire una fotocopia del titolo o dei titoli di formazione
  • certificare l'autorità competente dello Stato dell'Istituto, membro dell'UE o del CEE, che certifica che l'interessato è legalmente stabilito in quel paese e che, quando il certificato viene rilasciato, non vi è alcun divieto, nemmeno temporaneo, di esercitarsi .

Cosa sapere

I documenti giustificativi, ad eccezione della fotocopia del documento d'identità, devono essere tradotti in francese da un traduttore autorizzato presso i tribunali francesi o autorizzato a intervenire presso le autorità giudiziarie o amministrative di uno Stato MEMBRO dell'UE o del SEA.

Tempo

Entro un mese dalla ricezione della dichiarazione anticipata, la CNOI informa il ricorrente dell'esame delle sue qualifiche.

Entro questo periodo, la CNOI può richiedere ulteriori informazioni. In questo caso, il periodo iniziale di un mese viene prorogato di un mese.

Al termine di questa procedura, la CNOI informa il ricorrente, in quanto il caso può essere:

  • Che può iniziare l'erogazione del servizio
  • Non può iniziare la fornitura del servizio;
  • che deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le competenze mancanti se la sua formazione mostra differenze sostanziali con la formazione richiesta in Francia (in particolare attraverso una misura di compensazione).

In assenza di una risposta puntuale da parte del CNOI, l'erogazione del servizio può iniziare.

Consegna della ricevuta

Il CNOI registra il fornitore di servizi in un elenco particolare e quindi invia al fornitore una ricevuta di registrazione. Il richiedente deve quindi informare l'agenzia nazionale di assicurazione sanitaria competente del suo beneficio e fornirgli il suo numero di registrazione.

Cosa sapere

Il richiedente occasionale e temporaneo non è tenuto a registrarsi nell'elenco ADELI e non è responsabile del contributo ordinale.

Costo

Gratuito.

Per andare oltre L. 4311-22 e seguono e R. 4311-38 e seguito del codice di sanità pubblica e dell'ordine del 20 gennaio 2010 menzionato in precedenza.

b. Formalità per i cittadini dell'UE per un esercizio permanente (LE)

Richiedi una licenza speciale per esercitarti

Autorità competente

La domanda di autorizzazione alla professione è indirizzata al prefetto regionale del luogo di insediamento della persona. Quest'ultima questione, se necessario, l'autorizzazione alla pratica, su consiglio del Comitato degli Infermieri.

Procedura

La domanda di autorizzazione all'esercizio deve essere indirizzata al DRJSCS del luogo di pratica proposto, per lettera raccomandata con notifica di ricevimento. Il prefetto regionale riconosce la ricezione della richiesta entro un mese dalla ricezione del file.

Documenti di supporto

La domanda di permesso di pratica deve essere posta in due copie e contenere:

  • un modulo di domanda per l'autorizzazione a esercitare la professione completata e che mostri la specialità in cui il richiedente presenta la sua domanda (anestesista infermiere). Questo modulo è disponibile online sul sito web DRJSCS in esame;
  • Una fotocopia di un documento d'identità valido
  • Una copia del titolo di formazione che consente la pratica della professione nel paese di ottenere così come il titolo di formazione specializzata;
  • Se necessario, una copia dei diplomi supplementari;
  • tutti i documenti utili che giustificano la formazione continua, l'esperienza e le competenze acquisite durante l'anno professionale in uno Stato membro dell'UE o del CEA o in un terzo Stato;
  • una dichiarazione, di meno di un anno, dell'autorità competente dello Stato dell'UE o del CEE che attesta l'assenza di sanzioni;
  • Una copia dei certificati delle autorità che emanano il certificato di formazione, specificando il livello di formazione e il livello di formazione, anno per anno, delle lezioni prese e dei loro volumi orari, nonché il contenuto e la durata degli stage convalidati;
  • per coloro che hanno lavorato in uno Stato dell'UE o del BEE che non disciplina l'accesso o la pratica della professione: tutti i documenti che giustificano il loro esercizio in tale stato l'equivalente di due anni a tempo pieno negli ultimi dieci anni;
  • per coloro che detengono un certificato di formazione rilasciato da un terzo Stato e riconosciuto in uno Stato dell'UE o del CEA, diverso dalla Francia: il riconoscimento del certificato di formazione e, se necessario, la designazione specialistica stabilita dallo stato di l'UE o il BEE hanno riconosciuto questi titoli.

Buono a sapersi

Se necessario, i pezzi devono essere tradotti in francese da un traduttore certificato.

Si noti che

Per ottenere tale autorizzazione, la persona interessata può essere tenuta a mettere in atto misure di compensazione (prova di idoneità o formazione) se risulta che le qualifiche e l'esperienza lavorativa che utilizza sono sostanzialmente diverso da quelli richiesti per la pratica della professione in Francia.

Se le misure di compensazione sono ritenute necessarie, il prefetto regionale responsabile dell'emissione dell'autorizzazione di esercizio indica all'interessato che ha due mesi di tempo per scegliere tra il test attitudinale e il corso di adeguamento (cfr. sotto: "Buono a sapersi: misure di compensazione").

Esito della procedura

Il silenzio tenuto dal prefetto regionale al termine di un periodo di quattro mesi dalla ricezione del fascicolo completo vale la decisione di respingere la domanda. Se, al contrario, viene concessa l'autorizzazione alla professione di infermiere della sala operatoria.

Rimedi

Se la domanda di permesso di studio viene rifiutata (implicita o espressamente), il richiedente può contestare tale decisione. Essa può quindi, entro due mesi dalla notifica della decisione di rifiuto, forma alla scelta:

  • un grazioso appello al prefetto regionale;
  • un appello gerarchico al Ministro della Sanità;
  • azioni legali dinanzi al tribunale amministrativo territorialmente competente.

Costo

Gratuito.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Il test attitudino

Il DRJSCS, l'organizzatore dei test attitudinali, deve convocare la persona per lettera raccomandata con avviso di ricevimento, almeno un mese prima dell'inizio dei test. Questa citazione menziona il giorno, l'ora e il luogo del processo. La prova attitudinale può assumere la forma di domande scritte o orali annotate su 20 su ciascuno dei soggetti che non sono stati inizialmente insegnati o non acquisiti durante l'esperienza professionale.

L'ammissione è pronunciata a condizione che l'individuo abbia raggiunto una media minima di 10 su 20, con un punteggio non inferiore a 8 su 20. I risultati del test sono notificati alla persona interessata dal prefetto regionale.

In caso di esito positivo, il prefetto regionale autorizza l'interessato a esercitare la professione.

Il corso di adattamento

Si svolge in una struttura sanitaria pubblica o privata accreditata dall'ARS. Il tirocinante è posto sotto la responsabilità pedagogica di un professionista qualificato che pratica la professione da almeno tre anni e che stabilisce una relazione di valutazione.

Lo stage, che alla fine comprende ulteriori corsi di formazione teorica, è convalidato dal capo della struttura di accoglienza su proposta del professionista qualificato che valuta il tirocinante.

I risultati dello stage sono informati alla persona interessata dal prefetto regionale.

Se necessario, la decisione di autorizzare l'esercizio è presa, dopo un nuovo parere della commissione di cui all'articolo L. 4311-4 del codice di sanità pubblica.

Per andare oltre Articoli L. 4311-4, R. 4311-34 e successivi al Codice di sanità pubblica e all'ordine del 20 gennaio 2010 precedente.

Chiedere l'inclusione sul tavolo degli ordini degli infermieri

Al fine di esercitare come infermiere di teatro operatorio, è obbligatorio registrarsi sull'ordine infermieristico. Questa iscrizione rende legale la pratica della professione sul territorio francese.

Autorità competente

La domanda di registrazione deve essere presentata al consiglio dipartimentale o interdipartimentale dell'Ordine degli Infermieri (CDOI o CIOI) in cui la persona interessata intenda esercitarsi, preferibilmente per lettera raccomandata con notifica di ricevimento.

Procedura

Al ricevimento del fascicolo completo della domanda, il Presidente del CDOI o CIOI riconosce la ricezione della domanda entro un mese. Il CDOI o CIOI ha un massimo di tre mesi per studiare e decidere sulla domanda. La decisione è resa nota alla persona interessata dalla lettera raccomandata con avviso di ricevimento fino a una settimana dopo la deliberazione del CDOI o CIOI.

Documenti di supporto

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • Il modulo di domanda nell'elenco dell'ordine da ritirare dal CDOI o CIOI considerato o scaricato dal  ordine nazionale degli infermieri sito web  ;
  • una fotocopia di un documento di identità valido accompagnato, se necessario, da un certificato di nazionalità rilasciato da un'autorità competente;
  • una copia del diploma infermieristico (tradotto da un traduttore certificato, se applicabile). Questa copia deve essere accompagnata da:- o un certificato dello Stato di emissione del diploma che certifica la formazione in conformità agli obblighi europei,
    • certificazione che l'individuo ha completato l'equivalente di due anni a tempo pieno, nei dieci anni precedenti la domanda, la professione infermieristica tra cui la programmazione completa, l'organizzazione e l'amministrazione dell'assistenza pazienti che allattano,
    • prove della conoscenza della lingua francese da parte della persona e del sistema di pesi e misure utilizzate sul territorio nazionale;
  • prova di carattere: un estratto della fedina penale, di età inferiore a tre mesi, rilasciato da un'autorità competente dello Stato di origine o di origine, o un certificato di moralità o di onorabilità emesso dal consiglio dell'ordine o L'autorità competente dello Stato membro dell'UE ha meno di tre mesi;
  • una dichiarazione sull'onore della persona che certifica che non è oggetto di un caso che potrebbe dare luogo a una condanna o a una sanzione che potrebbe avere un impatto sull'iscrizione alla lavagna;
  • un certificato di registrazione o di registrazione, rilasciato dall'autorità con cui è stato precedentemente registrato o registrato. In caso contrario, l'interessato dovrà presentare una dichiarazione sull'onore atdiché che non è mai stata registrata o, in mancanza di tale firma, un certificato di registrazione o registrazione in uno Stato membro dell'UE o del CEE;
  • un curriculum.

Altri documenti giustificativi possono essere richiesti secondo cdOI o CIDI: per maggiori dettagli, si consiglia di avvicinarsi all'autorità competente.

Se la persona desidera praticare sotto forma di società, deve allegare, oltre ai documenti di cui sopra:

  • una copia degli statuti e, se del caso, una copia dei regolamenti interni e una copia o spedizione della costituzione;
  • Un certificato di registrazione nell'elenco dell'ordine di ciascuno dei partner o, se non sono ancora registrati, la prova della domanda di registrazione;
  • per un esercizio liberale (SEL) nella società:- un certificato del Registro commerciale o dell'Alto Registro dell'Alta Corte che prevede che la domanda di registrazione della società sia presentata all'aiboregistro del Registro commerciale e aziendale,
    • un certificato dei partner che specifica la natura e la valutazione dei contributi, l'importo del capitale sociale, il numero, l'importo minimo e la distribuzione di azioni o azioni, l'affermazione del rilascio totale o parziale dei contributi.

Rimedi

Qualsiasi ricorso deve essere presentato dinanzi al consiglio regionale o interregionale in cui si trova il CDOI o il CIOI, che ha stabilito entro 30 giorni dalla notifica della decisione.

Costo 

La registrazione nell'elenco dell'ordine è gratuita, ma crea l'obbligo di sottoporsi alle quote ordinali obbligatorie, il cui importo è fissato annualmente dal Consiglio nazionale dell'Ordine.

Per andare oltre Articoli L. 4311-15 e L. 4311-16, L. 4312-7, R. 4112-1 e oltre, applicabili con articoli R. 4311-52, R. 4113-4, R. 4113-28 del codice di salute pubblica.

In caso di esercizio sotto forma di una società civile professionale (SCP) o di un SEL, richiedere l'inserimento della società nel consiglio di amministrazione del Collegio degli Infermieri

Se la persona desidera praticare sotto forma di un CPS o di un SEL, deve inserire tale società nell'elenco del luogo in cui è stata stabilita la sede centrale.

Autorità competente

La domanda di registrazione deve essere presentata al CDOI o AL CIOI in cui la persona desidera esercitarsi, preferibilmente con lettera raccomandata con notifica di ricevimento.

Procedura

Al ricevimento del fascicolo completo della domanda, il Presidente del CDOI o CIOI riconosce la ricezione della domanda entro un mese. Il CDOI o CIOI ha un massimo di tre mesi per studiare e decidere sulla domanda. La decisione è resa nota alla persona interessata dalla lettera raccomandata con avviso di ricevimento fino a una settimana dopo la deliberazione del CDOI o CIOI.

Documenti di supporto

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • una copia degli statuti e, se del caso, una copia dei regolamenti interni e una copia o spedizione della costituzione;
  • Un certificato di registrazione nell'elenco dell'ordine di ciascuno dei partner o, se non sono ancora registrati, la prova della domanda di registrazione;
  • per un EXERCISE in SEL:- un certificato del Registro commerciale o dell'Alto Registro dell'Alta Corte che prevede che la domanda di registrazione della società sia presentata all'aiboregistro del Registro commerciale e aziendale,
    • un certificato dei partner che specifica la natura e la valutazione dei contributi, l'importo del capitale sociale, il numero, l'importo minimo e la distribuzione di azioni o azioni, l'affermazione del rilascio totale o parziale dei contributi.
Rimedi

Qualsiasi ricorso deve essere presentato dinanzi al consiglio regionale o interregionale in cui si trova il CDOI o ciOI, che ha stabilito, entro 30 giorni dalla notifica della decisione.

Costo

La registrazione nell'elenco dell'ordine è gratuita, ma crea l'obbligo di sottoporsi alle quote ordinali obbligatorie, il cui importo è fissato annualmente dal Consiglio nazionale dell'Ordine.

Richiedere la registrazione del diploma o l'autorizzazione alla pratica (Adeli)

Gli infermieri sono tenuti a registrare il loro certificato di formazione o l'autorizzazione richiesta per la pratica della professione.

Autorità competente

La registrazione del diploma o l'autorizzazione all'esercizio devono essere registrati all'interno della directory ADELI ("automazione degli elenchi") presso l'ARS del luogo di condotta.

Tempo

La domanda di registrazione deve essere presentata entro un mese dall'assunzione dell'incarico, indipendentemente dal modo di esercitare (liberale, retribuito, misto). La ricevuta emessa dall'ARS menziona il numero ADELI. L'LRA invia quindi al richiedente un modulo di domanda per l'assegnazione della tessera sanitaria professionale.

Parti da fornire

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • Il diploma originale (tradotto in francese da un traduttore certificato);
  • Id
  • Prova di registrazione all'ordine del reparto di pratica;
  • modulo CERFA10906Completato, datato e firmato.

Questo elenco può variare da regione a regione. Per maggiori dettagli, si consiglia di avvicinarsi all'ARS interessato.

Costo

Gratuito.

Per andare oltre Articolo L4311-15 del Codice sanitario pubblico.

Richiedere l'affiliazione con l'assicurazione malattia

La registrazione con l'assicurazione sanitaria consente alla compagnia di assicurazione sanitaria di prendersi cura delle cure effettuate. Inoltre, questa registrazione attiva l'acquisizione della Health Professional Card (CPS), fogli di assistenza a nome dell'infermiere.

Autorità competente

Questo viene fatto nel dipartimento degli operatori sanitari della cassa di assicurazione sanitaria primaria (CPAM) presso il luogo di pratica.

Documenti di supporto

I documenti giustificativi da fornire sono:

  • Copia del diploma
  • carta di Adeli;
  • Il modulo di richiesta della tessera sanitaria professionale (CPS)
  • Un estratto conto dell'identità bancaria
  • carta vitale e certificazione vitale della carta.

Altri documenti giustificativi possono essere richiesti a seconda delle differenze di CPAM. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi al CPAM pertinente.

c. Carta professionale europea

Inserisci il link dell'articolo CPE

La carta professionale europea è una procedura La carta professionale europea è una procedura elettronica per il riconoscimento delle qualifiche professionali un altro Stato dell'UE.

La procedura CPE può essere utilizzata sia quando il consiglio nazionale desidera operare in un altro Stato dell'UE:

  • temporanea e occasionale;
  • su base permanente.

L'EPC è valido:

  • a tempo indeterminato in caso di regolamento a lungo termine;
  • 18 mesi in linea di principio per l'erogazione temporanea dei servizi (o 12 mesi per le professioni che possono avere un impatto sulla salute o sulla sicurezza pubblica).

Richiesta di un biglietto da visita europeo: richiedere un

  • È necessario creare un account utente nel servizio di autenticazione ECAS della Commissione europea.
  • è quindi necessario compilare il proprio profilo EPC (identità, informazioni di contatto, ecc.);
  • Infine, è possibile creare un'applicazione EPC scaricando i documenti giustificativi scansionati.

Costo

Per ogni domanda di RCP, le autorità del paese e del paese di origine ospitanti possono addebitare una commissione di revisione dei file che varia a seconda della situazione.

Tempo

Per una domanda EPC per attività temporanee e occasionali

Entro una settimana, l'autorità del paese d'origine riconosce la ricezione della domanda EPC, segnala se mancano documenti e informa di eventuali costi. Quindi, le autorità del paese ospitante controllano il caso.

  • Se non è richiesta alcuna verifica con il paese ospitante, l'autorità del paese di origine esamina la domanda e prende una decisione finale entro tre settimane.
  • Se sono necessarie verifiche all'interno del paese ospitante, l'autorità del paese d'origine ha un mese di tempo per esaminare la domanda e inoltrarla al paese ospitante. Il paese ospitante prende quindi una decisione definitiva entro tre mesi.

Per una domanda EPC per un'attività permanente

Entro una settimana, l'autorità del paese d'origine riconosce la ricezione della domanda EPC, segnala se mancano documenti e informa di eventuali costi. Il paese di origine ha quindi un mese di tempo per rivedere la domanda e inoltrarla al paese ospitante. Quest'ultimo prende la decisione finale entro tre mesi.

Se le autorità dei paesi ospitanti ritengono che il livello di istruzione, formazione o esperienza lavorativa sia inferiore agli standard richiesti in tale paese, possono richiedere un test attitudinale o per eseguire un corso di adeguamento. .

Problemi di applicazione EPC

  • Se viene concessa la domanda di RCP, è possibile ottenere un certificato di RCP online.
  • Se le autorità del paese ospitante non prendeno una decisione entro il tempo assegnato, le qualifiche sono tacitamente riconosciute e viene emesso un CPE. È quindi possibile ottenere un certificato di RCP dal tuo account online.
  • Se la domanda di RCP viene respinta, la decisione di rifiutare deve essere motivata e richiedere un'azione per contestare il rifiuto.

d. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'Unione europea o da parte dell'accordo DEL TESORo. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).
Procedura

Il cittadino deve completare un  modulo di reclamo online .

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).
Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.
Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segreteria Generale per gli Affari Europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi, sito ufficiale ).