Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Preparatore di farmacie ospedaliere

1. Definizione dell'attività

Il preparatore della farmacia ospedaliera è un professionista sanitario che lavora in un ospedale, sotto la responsabilità e il controllo di un farmacista. Le sue missioni sono di preparare e distribuire medicinali ai pazienti, nonché di gestire le scorte di prodotti e attrezzature.

Egli è anche tenuto a preparare dispositivi medici sterili.

Per andare oltre Articolo L. 4241-13 del Codice di sanità pubblica.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

La professione di preparatore di farmacia ospedaliera è riservata a coloro che si laureano come preparatore in farmacia ospedaliera.

Per andare oltre Articolo L. 4241-13 del Codice di sanità pubblica.

Formazione

La formazione che porta al diploma di preparatore farmacia ospedaliera è a disposizione delle persone che hanno ottenuto il certificato professionale di preparatore farmacia.

Il diploma può essere ottenuto per mezzo di:

  • Formazione iniziale
  • Apprendimento
  • Formazione professionale continua
  • convalida dell'esperienza.

L'accesso alla formazione professionale iniziale e continua è aperto solo ai candidati che hanno superato i test di selezione, organizzati annualmente dai centri di formazione. La selezione consiste in un primo test di ammissibilità scritto segnato su 20, seguito da un test di ammissione orale di trenta minuti, anch'esso su 20. Il candidato che ha una media di entrambi i test consecutivi sarà in grado di integrare la formazione nella preparazione della farmacia ospedaliera.

Si svolge su 42 settimane, tra cui 660 ore di istruzione teorica e 700 ore di stage. Una valutazione delle conoscenze dello studente è organizzata durante tutto il corso. La convalida del set di competenze consentirà allo studente di essere ricevuto al diploma.

Per andare oltre : ordine del 2 agosto 2006 relativo alla formazione che porta al diploma di preparatore in farmacia ospedaliera.

Costi associati alla qualifica

La formazione ripaga. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi agli stabilimenti di erogazione.

b. Cittadini dell'UE o del CEE: per esercizio temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi)

Uno stato nazionale di uno Stato dell'Unione europea (UE) o dello Spazio economico europeo (AEA) che pratica legalmente la ricerca di farmacie ospedaliere in uno di questi Stati può avvalersi temporaneamente del suo titolo professionale in Francia. o casual.

Egli dovrà presentare domanda, prima della sua prima esecuzione, per dichiarazione indirizzata al prefetto della regione in cui desidera effettuare la consegna (vedi infra "4o. a. Fare una dichiarazione preventiva di attività per i cittadini dell'UE o del SEA impegnati in attività temporanee e occasionali (LPS)").

Qualora né l'attività né la formazione che conduce a questa attività siano regolamentate nello Stato in cui è legalmente stabilita, il professionista dovrà giustificare l'averla svolta in uno o più Stati dell'UE o del CEA per almeno un anno, nel corso del dieci anni prima dello spettacolo.

Per andare oltre Articolo L. 4241-16 del Codice di sanità pubblica.

c. Cittadini dell'UE o del CEE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'UE o del CEA, che sia stabilito e pratici legalmente come preparatore di farmacie ospedaliere in tale Stato, può svolgere la stessa attività in Francia in modo permanente se:

  • detiene un certificato di formazione rilasciato da un'autorità competente in un altro Stato dell'UE o del CEA, che disciplina l'accesso o l'esercizio della professione;
  • ha lavorato a tempo pieno o a tempo parziale per due anni negli ultimi dieci anni in un altro Stato dell'UE o del CEA che non disciplina la formazione o la pratica;
  • detiene un titolo emesso da un'autorità competente di un terzo Stato e riconosciuto da uno Stato dell'UE o del CEA e che giustifica aver esercitato la professione per almeno tre anni nell'UE o nello Stato del SEA.

Una volta che il cittadino soddisfa una di queste condizioni, potrà richiedere un'autorizzazione individuale a esercitare dal prefetto della regione in cui desidera praticare la sua professione (vedi infra "4o. b. Richiedere un permesso di esercizio per l'UE o il CONSIGLIO di eseo nazionale per l'attività permanente (LE) ").

Per andare oltre Articolo L. 4241-14 del Codice di sanità pubblica.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Anche se non codificate, sono necessarie regole per i preparativi ospedalieri, compreso il rispetto per la riservatezza professionale e il benessere dei pazienti.

È uno di quattro gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Effettuare una predichiarazione dell'attività per i cittadini dell'UE o del TESORo impegnati in attività temporanee e occasionali (LPS)

Autorità competente

Il prefetto della regione è competente a decidere sulla richiesta di una prima dichiarazione di attività.

Documenti di supporto

La domanda è fatta presentando un file che include i seguenti documenti:

  • Una copia di un ID valido
  • Una copia del titolo di formazione che consente di esercitare la professione nello stato di ottenimento;
  • un certificato, di meno di tre mesi, da parte dell'autorità competente dello Stato dell'UE o del PAA, che atdivi che la persona interessata è legalmente stabilita in tale Stato e che, quando il certificato viene rilasciato, non vi è alcun divieto, nemmeno temporaneo, Esercizio
  • qualsiasi prova che giustifichi che il cittadino abbia esercitato la professione in uno Stato dell'UE o del CEA per un anno negli ultimi dieci anni, quando tale Stato non disciplina la formazione, l'accesso alla professione richiesta o il suo esercizio;
  • in cui il certificato di formazione è stato rilasciato da un terzo Stato e riconosciuto in uno Stato dell'UE o del CEA diverso dalla Francia:- riconoscimento del titolo di formazione stabilito dalle autorità statali che hanno riconosciuto questo titolo,
    • qualsiasi prova che giustifichi che il cittadino ha praticato la professione in tale stato per tre anni;
  • In tal caso, una copia dell'istruzione precedente e la prima dichiarazione fatta;
  • un attestato di responsabilità civile professionale.

Cosa sapere

Se necessario, i pezzi devono essere tradotti in francese da un traduttore certificato.

Tempo

Al ricevimento del fascicolo, il prefetto della regione avrà un mese di tempo per decidere la domanda e informerà il nazionale:

  • Può iniziare la performance.
  • che sarà soggetto a una misura di compensazione se vi sono differenze sostanziali tra la formazione o l'esperienza professionale del nazionale e quelle richieste in Francia;
  • non sarà in grado di avviare la performance;
  • qualsiasi difficoltà che potrebbe ritardare la sua decisione. In quest'ultimo caso, il prefetto potrà prendere la sua decisione entro due mesi dalla risoluzione di questa difficoltà e non oltre tre mesi dalla notifica al cittadino.

Il silenzio del prefetto entro questi termini varrà la pena di accettare la richiesta di dichiarazione.

Si noti che 

Il rendimento è rinnovabile ogni anno o ad ogni cambiamento della situazione del richiedente.

Per andare oltre Articolo R. 4241-13 del codice di sanità pubblica; 8 dicembre 2017 ordinanza sulla dichiarazione preventiva dell'offerta di servizio per i consulenti genetici, i fisici medici e i preparatori di farmacie e farmacie ospedaliere, nonché per le occupazioni nel libro III di Parte IV del codice di sanità pubblica.

b. Richiesta di un permesso di esercizio per l'UE o il CONSIGLIO di esea nazionale per l'attività permanente (LE)

Autorità competente

L'autorizzazione all'esercizio è rilasciata dal prefetto della regione, previa richiesta del comitato dei preparatori della farmacia ospedaliera.

Documenti di supporto

La domanda di autorizzazione viene presentata presentando un fascicolo in due copie, compresi tutti i seguenti documenti:

  • Le modulo di domanda per l'autorizzazione alla pratica Completato e firmato;
  • Una fotocopia di un documento d'identità valido
  • una copia del suo titolo di formazione che gli permette di lavorare come preparatore in farmacia ospedaliera e, se necessario, una fotocopia di diplomi aggiuntivi;
  • tutti i documenti per giustificare la sua formazione continua e la sua esperienza professionale acquisita in uno Stato membro;
  • una dichiarazione dello Stato dell'UE o del CEA secondo cui il cittadino non è soggetto ad alcuna sanzione;
  • Una copia di tutti i suoi certificati menzionano il livello di formazione ricevuta e i dettagli delle ore e del volume degli insegnamenti seguiti;
  • quando non è regolato né l'accesso alla formazione né il suo esercizio fisico nello Stato membro, alcuna documentazione che giustifichi che sia stata una farmacia preparatore ospedaliera per due anni negli ultimi dieci anni;
  • nel caso in cui il certificato di formazione sia stato rilasciato da un terzo Stato, ma riconosciuto in uno Stato membro, il riconoscimento del titolo di formazione da parte dello Stato membro.

Cosa sapere

Se necessario, i pezzi devono essere tradotti in francese da un traduttore certificato.

Procedura

Il prefetto riconosce la ricezione del fascicolo entro un mese e deciderà dopo aver avuto il parere della commissione dei preparatori di farmacia. Quest'ultimo è responsabile dell'esame delle conoscenze e delle competenze del cittadino acquisito durante la sua formazione o durante la sua esperienza professionale. Essa può sottoporre il cittadino a una misura di compensazione.

La mancanza di risposta da parte del prefetto regionale entro quattro mesi è la ragione del rifiuto della domanda di autorizzazione.

Per andare oltre Articolo R. da 4241-9 a 4241-12 del codice di sanità pubblica; decreto del 19 febbraio 2010 che stabilisce la composizione del fascicolo da fornire alla commissione competente di autorizzazione per l'esame delle domande presentate per la pratica in Francia della professione di preparatore di farmacia e preparatore di farmacia Ospedale.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Se l'esame delle qualifiche professionali attestato dalle credenziali di formazione e dall'esperienza lavorativa mostra differenze sostanziali con le qualifiche richieste per l'accesso alla professione di preparatore di farmacia e in Francia, l'interessato dovrà sottoporsi a una misura di compensazione.

A seconda del livello di qualifica richiesto in Francia e di quello detenuto dall'interessato, l'autorità competente può:

  • offrire al richiedente la possibilità di scegliere tra un corso di adeguamento o un test attitudinale;
  • richiedono un corso di regolazione e/o un test attitudinale.

Per andare oltre : decreto del 24 marzo 2010 che stabilisce l'organizzazione del test attitudine e il corso di adattamento per la pratica in Francia di preparatore di farmacie e preparatore di farmacie ospedaliere da parte di cittadini degli Stati membri dell'Unione europea o della parte dell'accordo sullo Spazio economico europeo.

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'Unione europea o da parte dell'accordo DEL TESORo. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve completare un modulo di reclamo online .

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).