Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Psicoterapeuta

1. Definizione dell'attività

Lo psicoterapeuta è un professionista la cui attività consiste nell'analizzare tutti i disturbi sociali, psicologici e psicosomatici dei suoi pazienti al fine di curarli e migliorarne il benessere.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per praticare, lo psicoterapeuta deve essere:

  • Titolare del titolo di psicoterapeuta;
  • registrati nel Registro Nazionale degli Psicoterapeuti.

Formazione

Titolo di psicoterapeuta

Per esercitarsi ed essere iscritto nel Registro Nazionale degli Psicoterapeuti, il professionista deve:

  • tenere uno dei seguenti gradi:- una laurea in un medico di dottorato all'avanguardia,
    • un master specializzato in psicologia o psicoanalisi;
  • sottoporsi ad almeno 400 ore di formazione clinica psicopatologica per acquisire conoscenze su:- sviluppo, funzionamento mentale e processi,
    • criteri per il discernimento delle principali patologie psichiatriche,
    • principali approcci utilizzati all'interno della professione.

Oltre a questa formazione, il futuro professionista è tenuto a fare uno stage pratico di almeno cinque mesi a tempo pieno, part-time o split, in un istituto accreditato pubblico o privato.

Si noti che

Il professionista che giustifica aver esercitato la psicoterapia per almeno cinque anni dalla pubblicazione del decreto del 20 maggio 2010 maggio 2010 può anche essere riconosciuto come professionista professionalmente qualificato. A tal fine, deve rivolgersi a un modulo di domanda per l'autorizzazione alla registrazione completato e firmato con il direttore della LRA.

Una volta che il professionista detiene il suo titolo, può avere la sua iscrizione al registro nazionale degli psicoterapeuti (vedi infra "5o. a. Registrazione nel Registro Nazionale degli Psicoterapeuti").

Per andare oltre Decreto n. 2010-534 del 20 maggio 2010 sull'uso del titolo di psicoterapeuta; Ordine del 9 giugno 2010 relativo alle domande di iscrizione al Registro Nazionale degli Psicoterapeuti.

Costi associati alla qualifica

La formazione per il titolo di psicoterapeuta è pagata e il costo varia a seconda del corso previsto. Si consiglia di verificare con le istituzioni interessate per ulteriori informazioni.

b. Cittadini dell'UE: per l'esercizio temporaneo e casuale (Consegna gratuita del servizio (LPS))

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'Unione europea (UE) o di una parte di Stato dell'accordo dello Spazio economico europeo (AEA) legalmente stabilito può svolgere la stessa attività in Francia su base temporanea e casuale. .

Qualora lo Stato membro non regoli l'accesso alla formazione o al suo esercizio, il cittadino deve giustificare l'aver svolto tale attività per almeno un anno negli ultimi dieci anni.

Una volta soddisfatte queste condizioni, è necessario fare una dichiarazione preliminare con l'agenzia sanitaria regionale (ARS) prima di iniziare la sua fornitura di servizi.

Inoltre, il professionista deve giustificare la presenza delle competenze linguistiche necessarie per esercitare la sua professione in Francia.

Per andare oltre Articolo 52 della legge sulla politica sanitaria pubblica 2004-806 del 9 agosto 2004.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment (LE))

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'UE o del SEA, legalmente stabilito e praticante come psicoterapeuta, può svolgere la stessa attività in Francia su base permanente.

Per farlo, deve essere il titolare:

  • un certificato di formazione rilasciato da uno Stato membro che disciplina l'accesso e la pratica di tale professione;
  • qualora lo Stato membro non regoli l'accesso o l'esercizio di un documento di formazione rilasciato da uno Stato membro che attesti la sua preparazione alla pratica della professione, nonché un certificato che giustifica di aver svolto tale attività durante il meno di un anno negli ultimi dieci anni;
  • un certificato di formazione rilasciato da un terzo Stato, ma riconosciuto da uno Stato membro dell'UE per svolgere questa attività. Inoltre, egli deve giustificare l'impegno di questa attività da almeno tre anni.

Una volta che il cittadino soddisfa queste condizioni, deve richiedere il permesso di utilizzare il suo titolo professionale (vedi infra "5o. c. Richiesta di autorizzazione della pratica per il cittadino per un esercizio permanente").

Inoltre, il professionista deve giustificare la presenza delle competenze linguistiche necessarie per svolgere la sua attività in Francia.

Per andare oltre Articolo 52 della legge sulla politica sanitaria pubblica 2004-806 del 9 agosto 2004.

Tre gradi. Regole etiche

Codice Etico

Le regole etiche applicabili alla professione di psicoterapeuta non sono regolamentate. Tuttavia, i professionisti devono seguire la carta globale di etica dei membri di questa professione.

Come tale, il professionista si impegna a:

  • il diritto all'informazione, la privacy e la dignità dei loro pazienti,
  • segretezza professionale.

Potete vedere la sezione del codice etico, sito della Federazione francese di Psicoterapia e Psicoanalisi (FF2P).

È uno di quattro gradi. Assicurazione

Lo psicoterapeuta come professionista è tenuto a prendere l'assicurazione per coprirlo contro i rischi che si sono sostenuti durante la sua attività.

Si noti che

Se il professionista esercita come dipendente, spetta al datore di lavoro di prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti, per gli atti compiuti durante la loro attività professionale.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Iscrizione al Registro Nazionale degli Psicoterapeuti

Autorità competente

Il professionista deve rivolgersi all'agenzia sanitaria regionale (ARS) nella regione in cui si trova la sua principale residenza professionale per la registrazione.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

  • Una copia del suo documento d'identità
  • un certificato che giustifica l'ottenimento di un diploma di stato come medico o di un master;
  • un certificato di formazione di follow-up in psicopatologia clinica;
  • Se necessario, il certificato di registrazione per i professionisti medici;
  • il professionista con un dottorato in medicina, un titolo di psicologo o di una designazione psicoanalista deve anche fornire:- un certificato di laurea,
    • un certificato di sua registrazione in un elenco di associazione di psicoanalisti.

Tempo e procedura

Il direttore dell'LRA riconosce la ricezione della sua richiesta non appena il suo fascicolo viene ricevuto. La mancata risposta oltre i due mesi è un caso di rifiuto della sua domanda.

Costo

Gratuito

Si noti che

Se il professionista opera all'interno di più siti, deve dichiarare tutti gli indirizzi interessati.

Per andare oltre Articoli da 7 a 9 del decreto del 20 maggio 2010.

b. Pre-dichiarazione per il cittadino per un esercizio temporaneo e casuale (LPS)

Autorità competente

Il cittadino invia la sua domanda al direttore generale dell'LRA nella regione in cui desidera svolgere il suo servizio.

Documenti di supporto

La sua domanda deve includere i seguenti documenti, se presenti, con la loro traduzione, da parte di un traduttore certificato in francese:

  • Il modulo di pre-segnalazione è stato delineato nel programma 6 della circolare del 24 dicembre 2012;
  • Una fotocopia della sua carta d'identità e un documento che attesta la sua nazionalità, se la sua carta d'identità non ne parla;
  • Una fotocopia di tutte le sue credenziali di formazione;
  • un certificato dell'autorità competente dello Stato membro, che attestava che il cittadino è legalmente istituito per svolgere l'attività di psicoterapeuta e che non gli è proibito esercitare.

Tempo e procedura

Il Direttore Generale riconosce la ricezione della richiesta nazionale e lo informa entro un mese:

  • Che può iniziare la sua consegna di servizio;
  • Che non può iniziare la sua consegna di servizio;
  • che egli deve essere sottoposto a un controllo di competenza e, se necessario, sottoporre ad un test attitudinale se l'esame delle sue qualifiche mostra una differenza sostanziale tra la sua formazione e quella richiesta per l'esercizio della professione in Francia.

Si noti che

Questa dichiarazione deve essere rinnovata ogni anno, alle stesse condizioni.

Per andare oltre Appendice 2 e 3 della Circolare DGOS/RH2/2012/431 del 24 dicembre 2012 sulle condizioni per l'uso della designazione psicoterapeuta da parte dei titolari di diplomi emessi dagli Stati membri dell'Unione europea, dello Spazio economico europeo e della Confederazione svizzera.

c. Richiesta di autorizzazione dell'esercizio per il cittadino per un esercizio permanente (LE)

Autorità competente

Il cittadino invia la sua domanda al direttore generale della LRA nella regione in cui il professionista desidera stabilire la sua residenza professionale.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

  • Il modulo di domanda di autorizzazione all'utilizzo del titolo di psicoterapeuta, il cui modello è delineato nell'acquisizioni di riferimento 3 della circolare del 24 dicembre 2012;
  • Una fotocopia del suo documento d'identità valido
  • Una copia di tutti i suoi diplomi, certificati o titoli ottenuti;
  • qualsiasi prova che giustifichi il follow-up dell'istruzione continua, dell'esperienza o delle competenze acquisite all'interno di uno Stato membro;
  • una dichiarazione di meno di un anno da parte dell'autorità competente dello Stato membro che certifica che non è soggetta ad alcuna sanzione;
  • Una copia dei certificati rilasciati dagli Stati membri che specificano il livello di formazione e il volume orario delle lezioni prese;
  • quando lo Stato non disciplina l'accesso alla professione o al suo esercizio, qualsiasi prova che giustifichi che sia psicoterapeuta da almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • nel caso in cui il professionista abbia acquisito la sua qualifica in un terzo Stato, ma riconosciuto da uno Stato membro dell'UE, il certificato di riconoscimento del certificato di formazione e qualsiasi prova che giustifichi di aver svolto tale attività per almeno tre anni in tale Stato Membro.

Tempo e procedura

Il Direttore Generale riconosce la ricezione della richiesta entro un mese dalla ricezione. Se la domanda non riceve risposta oltre quattro mesi di conto, la domanda viene ritenuta negata.

Per andare oltre Articolo 14 del decreto n. 2017-1520 del 2 novembre 2017 sul riconoscimento delle qualifiche professionali nel settore sanitario.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Qualora vi siano differenze sostanziali tra la formazione ricevuta dal professionista e quella richiesta di esercitare la professione di psicoterapeuta, il direttore generale può decidere di sottoporla a un test attitudinale sotto forma di prova di attitudine. esame completato entro sei mesi dalla decisione, vale a dire in un corso di alloggio.

Quest'ultimo deve essere svolto in una struttura sanitaria, in un'istituzione sociale o in un'istituzione medico-sociale sotto la responsabilità di un professionista.

Per andare oltre Circular DGOS/RH2/2012/431 del 24 dicembre 2012 sulle condizioni per l'uso della designazione psicoterapeuta da titolari di diplomi emessi dagli Stati membri dell'Unione europea, dallo Spazio economico europeo e dalla Confederazione svizzera.

d. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'Unione europea o da parte dell'accordo DEL TESORo. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).