Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Terapeuta di discorso

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:21:52

1. Definizione dell'attività

Il logopedista è un professionista della salute la cui attività consiste nell'effettuare un check-in del linguaggio parlato del paziente, con l'obiettivo di prevenire e trattare attraverso la riabilitazione tutti i disturbi linguistici, di comunicazione e del linguaggio che può Presente.

Il professionista può esercitare solo su prescrizione medica tranne in caso di emergenza e in assenza di un medico.

Si noti che

Un professionista che pratica illegalmente la professione di patologo di lingua parlata rischia una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro per usurpare titoli.

Per andare oltre Articoli L. 4341-1 e R. 4341-1 e seguenti del codice di salute pubblica, sezione 433-17 del codice penale.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Al fine di svolgere l'attività di logopedista il professionista deve:

  • Essere professionalmente qualificati
  • conscrivere il diploma all'agenzia sanitaria regionale Ars  ;
  • per fare uno stage con un logopedista autorizzato (vedi infra "2 gradi). Tirocinio con un professionista").

Per andare oltre Articolo L. 4341-2 del codice di sanità pubblica.

Formazione

Per essere riconosciuta come persona professionalmente qualificata, l'individuo deve essere in possesso di una delle seguenti qualifiche, diplomi o certificati:

  • Un certificato di abilità del patologo della lingua del linguaggio
  • un diploma o un certificato di studi di logopedia prima della creazione del certificato di cui sopra.

Certificato di abilità del patologo della lingua vocale

L'accesso alla formazione è disponibile attraverso la competizione presso i centri di formazione per la terapia del linguaggio. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito ufficiale delle università che offrono formazione di logopedia.

Può accedere alla formazione per ottenere il certificato di capacità della lingua del linguaggio parlato, i candidati già in carica:

  • Una laurea di primo livello
  • Una laurea in accesso all'istruzione universitaria
  • Laurea in francese o straniera.

Inoltre, la formazione è accessibile anche al candidato attraverso la procedura Experience Validation (VAE). Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito ufficiale del Vae .

Il candidato può anche beneficiare della certificazione con dispensazione fino a quando detiene:

  • un certificato di idoneità a insegnare ai bambini con perdita dell'udito, riconosciuto dal Ministro della Salute;
  • un diploma come insegnante specializzato per i bambini sordi, riconosciuto dal Ministro dell'Istruzione;
  • un rieducatore dei dislessici, riconosciuto da uno o dall'altro dei ministri di cui sopra.

Il corso di dieci semestri consiste di due cicli di sei e quattro semestri che permettono al futuro professionista di acquisire le conoscenze necessarie per la pratica della logopedia, vale a dire:

  • durante il primo ciclo, tutte le conoscenze generali relative alla scienza, alla salute pubblica e all'approccio umano e alla patologia e fisiofisiologia del paziente;
  • durante il secondo ciclo, tutte le conoscenze pratiche di ragionamento clinico e di intervento terapeutico.

Il certificato viene rilasciato al candidato che:

  • completato con successo tutti i test dei due cicli ed effettuato gli stage previsti durante la sua formazione;
  • ottenuto il Certificato di Competenze Cliniche rilasciato al termine dell'ultimo semestre di formazione;
  • ha sostenuto una presentazione dinanzi a una giuria professionale negli ultimi sei mesi.

Per andare oltre Articolo L. 4341-3 del codice di sanità pubblica; Decreto n. 2013-798 del 30 agosto 2013 relativo al regime educativo per il certificato di lingua del discorso.

Tirocinio con un professionista

Il futuro professionista deve, una volta certificato di patologia della lingua del parlato, completare uno stage presso un professionista autorizzato che esercita da almeno tre anni su base liberale o in un istituto sanitario pubblico o privato.

Per andare oltre Articoli da 4341-6 a D. 4341-10 del codice di pubblica sanità.

Costi associati alla qualifica

La formazione per il certificato di capacità della lingua del riconoscimento vocale è pagata e il costo varia a seconda dell'istituto che estaendo la formazione. Per ulteriori informazioni si consiglia di avvicinarsi allo stabilimento in questione.

b. Cittadini dell'UE: per esercizi olfatto temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi (LPS))

Qualsiasi cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o una parte dello Stato dell'accordo dello Spazio economico europeo (AEA) legalmente stabilito può svolgere la stessa attività temporanea e occasionale Francia senza doversi registrare presso l'ARS.

A tal fine, la persona deve giustificare l'esperienza lavorativa come logopedista per almeno un anno negli ultimi dieci anni, quando né la professione né la formazione sono regolamentate nello Stato membro in cui è legalmente stabilito.

Non appena soddisfa queste condizioni, deve, prima della sua prima esibizione in Francia, fare una dichiarazione preventiva per esercitare la sua professione in Francia (vedi infra "5o. b. Richiesta di pre-segnalazione per il cittadino dell'UE per un esercizio temporaneo e occasionale (LPS)").

Si noti che

Se vi sono differenze sostanziali tra la formazione professionale e l'esperienza nazionale e quelle necessarie per svolgere l'attività di patologia della lingua parlata in Francia, il prefetto regionale può decidere di sottoporlo a un calvario. adattabilità o un corso di aggiustamento (vedi infra "5 gradi). Buono a sapersi: misure di compensazione").

Per andare oltre Articolo L. 4341-7 del Codice di sanità pubblica.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment (LE))

Tutti i patologi nazionali dell'UE che esercitano la lingua del linguaggio parlato in uno Stato membro possono svolgere la stessa attività a tempo indeterminato in Francia.

A tal fine, la persona interessata deve essere il titolare:

  • un certificato di formazione che le consenta di svolgere l'attività di patologo della lingua del linguaggio parlato, rilasciato da uno Stato membro, purché tale Stato regoli l'accesso alla professione o al suo esercizio;
  • quando né la professione né la sua formazione sono regolamentate nello Stato membro, un documento di formazione che attesti la preparazione alla professione di patologo della lingua parlante e un certificato che giustifica che il professionista ha svolto questa funzione per almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • un certificato di formazione rilasciato da un terzo Stato e riconosciuto in uno Stato membro dell'UE diverso dalla Francia e che consente di praticare legalmente la professione di patologo della lingua del linguaggio vocale, nonché un certificato che giustifica che il professionista ha svolto questa attività per almeno tre anni in tale Stato membro o parte.

Per quanto riguarda il cittadino che desidera praticare su base temporanea e casuale, il prefetto può decidere di sottoporlo a un test attitudinale o a un corso di adeguamento (cfr. infra "5o. Buono a sapersi: misure di compensazione").

Una volta che il professionista soddisfa questi requisiti, dovrà richiedere il riconoscimento delle sue qualifiche professionali (vedi sotto "5 gradi). c. Domanda di autorizzazione all'esercizio per il cittadino europeo per un esercizio permanente (LE)).

Per andare oltre Articolo L. 4341-4 del Codice di sanità pubblica.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Regole professionali

Il logopedista deve esercitare la sua specialità in modo indipendente e indipendente e rispettare il segreto professionale che è incombente sulla pratica della sua professione.

Per andare oltre Articoli L. 4341-1 e L. 4344-2 del codice di salute pubblica.

Divieti

L'operatore sanitario o lo studente destinato a tale attività non può ricevere alcun beneficio in denaro o in natura, direttamente o indirettamente da aziende produttrici o di commercializzazione di prodotti supportati dalla sicurezza Sociale.

Inoltre, il professionista non può riscuotere le spese di un professionista sanitario se non soddisfa tutti i requisiti per una di queste professioni.

In caso di violazioni di queste disposizioni, il professionista rischia una pena detentiva di due anni e un'ammenda di 75.000 euro. Un divieto temporaneo di pratica fino a dieci anni può anche essere imposto su base complementare in caso di condanna.

Per andare oltre Articolo L. 4113-5, L. 4113-6 e L. 4113-8 del codice di sanità pubblica.

Incompatibilità

Nessuno può lavorare come logopedista se:

  • è in una condizione medica che rende pericoloso praticare la sua professione;
  • è soggetta a un divieto temporaneo o permanente di esercitare in Francia o all'estero.

Se necessario, il direttore generale dell'LRA può rifiutare la registrazione del professionista. Tuttavia, se la persona è soggetta a tale divieto in un terzo Stato dell'UE o del PAA, il direttore generale dell'ARS può autorizzarlo a esercitare.

Per andare oltre Articolo L. 4343-3 del codice di sanità pubblica.

È uno di quattro gradi. Fondi assicurativi e di garanzia

Assicurazione responsabilità civile

Il logopedista come professionista è tenuto a prendere l'assicurazione per coprirlo contro i rischi che si corredurante la sua attività.

Si noti che

Se il professionista esercita come dipendente, spetta al datore di lavoro prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti per gli atti svolti durante la loro attività professionale.

Fondo di garanzia

Inoltre, l'individuo è tenuto a dare un contributo forfettario annuale al fondo per garantire i danni derivanti dalla prevenzione, dalla diagnostica o dall'assistenza da parte degli operatori sanitari. L'importo di questo contributo è fissato annualmente dai ministri responsabili della sanità e dell'economia e varia tra i 15 e i 25 euro all'anno.

Per andare oltre Articoli L. 1142-2 del Codice di Sanità Pubblica e L. 426-1 del Codice Di Assicurazione.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Richiedere la registrazione

Autorità competente e documenti giustificativi

Il professionista deve fornire all'ARS le seguenti informazioni:

  • il suo stato civile;
  • il nome e l'indirizzo dell'istituzione o dell'organizzazione che le ha emesso il diploma o il titolo di formazione;
  • titolo del titolo di formazione.

Inoltre, l'organizzazione che ha rilasciato la designazione di formazione al professionista, la inoltra all'ARS.

Costo

Gratuito.

L'ARS registra il titolo di formazione del professionista e rilascia una tessera sanitaria professionale (CPS).

Per andare oltre Articoli da 4343-1 e da 4333-1 a D. 4333-6-1 del codice di sanità pubblica.

b. Richiesta di pre-segnalazione del cittadino dell'UE per un esercizio temporaneo e occasionale (LPS)

Autorità competente

Il cittadino deve rivolgersi al prefetto della regione in cui desidera svolgere la sua performance.

Documenti di supporto

La richiesta del cittadino deve includere i seguenti documenti con, se del caso, la loro traduzione in francese:

  • Il modulo di dichiarazione allegato al calendario dell'Ordine dell'8 dicembre 2017 di cui al seguito, compilato e firmato;
  • Una copia del suo documento d'identità valido
  • Una copia del suo titolo di formazione che consente l'esercizio dell'attività patologica del linguaggio parlato all'interno del paese di ottenere;
  • un certificato di meno di tre mesi che attestata che il professionista è legalmente stabilito in tale Stato membro e non comporta alcun divieto di farlo;
  • nel caso in cui lo Stato non disciplina l'accesso alla professione o al suo esercizio, un documento che giustifica che il professionista è impegnato in questa attività da almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • in cui il certificato di formazione è stato rilasciato da un terzo Stato e riconosciuto da uno Stato membro diverso dalla Francia:- Riconoscimento del titolo di formazione da parte dello Stato membro,
    • qualsiasi documento che giustifichi che il professionista è attivo da almeno tre anni in tale stato,
    • copia della prima e del precedente.

Ritardi e esito della procedura

Il prefetto informa il richiedente entro un mese dalla ricezione della sua domanda:

  • Che può iniziare la sua consegna di servizio;
  • che egli deve essere sottoposto ad un audit delle sue competenze professionali e, in caso di differenza sostanziale tra la sua formazione e quella richiesta per l'esercizio di questa attività in Francia, che egli deve sottoporsi a una misura di compensazione (vedi sotto " Cinque gradi. c. Buono a sapersi: misure di compensazione");
  • che non può iniziare la sua fornitura di servizio.

Il silenzio tenuto dal prefetto oltre un periodo di un mese vale il permesso di svolgere la fornitura di servizi.

Il prefetto registra il cittadino in una determinata lista e gli invia una ricevuta con il suo numero di registrazione.

Si noti che

La dichiarazione deve essere rinnovata ogni anno alle stesse condizioni. In caso di cambiamento di circostanze, il cittadino deve informare il prefetto regionale.

Per andare oltre Articoli L. 4341-17, da R. 4331-12 a R. 4331-15 del Codice di salute pubblica; 8 dicembre 2017 ordinanza sulla dichiarazione preventiva dell'offerta di servizio per i consulenti genetici, i fisici medici e i preparatori di farmacie e farmacie ospedaliere, nonché per le occupazioni nel libro III di Parte IV del codice di sanità pubblica.

c. Domanda di autorizzazione all'esercizio per il cittadino europeo per un esercizio permanente (LE)

Autorità competente

La richiesta deve essere inviata in una doppia copia per lettera raccomandata con avviso di ricevimento, alla Direzione regionale della gioventù, dello sport e della coesione sociale (DRJSCS), assicurando il segretariato del Comitato dei patologi della lingua del discorso la cui composizione Sezione R. 4341-17 del Codice di sanità pubblica.

Documenti di supporto

La domanda deve includere, se del caso, la loro traduzione in francese:

  • Le modulo Applicazione completata e firmata;
  • Una copia del suo documento d'identità valido
  • Una copia del suo titolo di formazione che consente la pratica della professione nel suo paese di ottenimento e, se necessario, i suoi diplomi supplementari, nonché un certificato che menziona il livello e il dettaglio della formazione;
  • qualsiasi prova di esperienza professionale, formazione continua in uno Stato membro dell'UE o nel CEA;
  • qualsiasi documento che giustifichi che non è soggetto ad alcuna sanzione;
  • nel caso in cui lo Stato membro non disciplina l'accesso alla professione o al suo esercizio, una prova che il professionista è stato un logopedista per almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • nel caso in cui il richiedente possieda un certificato di formazione rilasciato da un terzo Stato e riconosciuto da uno Stato membro, il riconoscimento del titolo di formazione da parte dello Stato membro.

Esito della procedura

Il prefetto della regione del luogo di stabilimento del professionista riconosce la ricezione del fascicolo entro un mese dalla sua ricezione ed emette l'autorizzazione di esercizio dopo preavviso della suddetta commissione. Questa autorizzazione consente al professionista di ottenere una tessera professionale per svolgere l'attività di logopedista in Francia alle stesse condizioni del cittadino francese.

Si noti che

Il silenzio tenuto dal prefetto dopo quattro mesi dalla ricezione del fascicolo completo merita di essere respinto.

Costo

Gratuito.

Per andare oltre Articoli da 4341-13 a R. 4341-15 del codice di salute pubblica; decreto del 25 febbraio 2010 che stabilisce la composizione del fascicolo da fornire alle commissioni di autorizzazione pertinenti per l'esame delle domande presentate per la pratica in Francia delle professioni di psicomotrico, logopedista, ortopedista, audioprotesista e ottico-lunetier.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Il prefetto regionale può, al fine di verificare le sue competenze professionali, sottoporre il cittadino a un test attitudinale o a un corso di adeguamento.

La prova attitudine consiste in un esame che è oggetto di domande scritte e orali su argomenti non insegnati al nazionale. Il corso di adattamento, d'altra parte, deve essere praticato in un istituto sanitario pubblico o privato o in un professionista.

Per andare oltre Articolo L. 4341-4 del codice di sanità pubblica; decreto del 30 marzo 2010 che stabilisce l'organizzazione del test attitudinare e il corso di adattamento per la pratica in Francia delle professioni psicomotrici, logopedista, ortopedista, audioprotesista, audioprotesista, ottico-lunetier di Stati membri dell'Unione europea o parti dell'accordo sullo spazio economico europeo.

d. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700, Parigi ( sito ufficiale ).