Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Allenatore nella gestione di imbarcazioni da diporto

1. Definizione dell'attività

L'addestratore di imbarcazioni da diporto è un professionista incaricato di insegnare imbarcazioni da diporto motoristico con una potenza di oltre 4,5 kilowatt, in acque marine e/o interne.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Al fine di formare la barca da diporto, il professionista deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • non essere oggetto di alcuna pena penale o penitenziale, il cui elenco è fissato al Allegato Decreto n. 2007-1167 del 2 agosto 2007 sulla patente di guida e la formazione di autoveicoli;
  • hanno una licenza per operare motoscafi in mare e nelle acque interne per almeno tre anni, o un titolo riconosciuto come equivalente, Fermato 21 luglio 2011 sull'ottenimento di un certificato di guida per imbarcazione a motore per autoveicoli per equivalenza con un titolo o una qualifica professionale;
  • Soddisfare i requisiti di età della patente di imbarcazione per il piacere automobilistico;
  • soddisfare i requisiti di idoneità stabiliti nel programma VI dell'ordinanza del 28 settembre 2007 sulla patente di imbarcazioni per il tragitto da auto, l'accreditamento degli istituti di formazione e il rilascio di licenze didattiche;
  • essere professionalmente qualificato (vedi infra "2.2). a. Formazione").

Per andare oltre Articolo L. 5272-3 del codice dei trasporti e 32 dell'articolo n. 2007-1167 del 2 agosto 2007.

Formazione

Per essere riconosciuto come un professionista qualificato, il professionista deve essere un titolare:

  • un certificato di formazione di primo soccorso;
  • È:- un titolo o un diploma minimo di livello V che richiede una formazione in educazione o animazione educativa o sportiva. Finché questa formazione non è legata alla nautica, il professionista deve anche seguire una formazione supplementare in nautica,
    • qualifica nautica professionale. Poiché questa qualifica non si riferisce all'insegnamento o all'animazione di natura educativa o sportiva, deve anche seguire una formazione supplementare in pedagogia;
  • un certificato di operatore radio marittimo limitato per il servizio di telefonia mobile marittima, un certificato di operatore limitato o un certificato operatore generale.

Una volta che il professionista soddisfa questi requisiti, deve sottoporsi a una formazione di valutazione per ottenere una licenza di insegnamento (vedi sotto "Formazione di valutazione").

Per andare oltre Articolo L. 5272-3 del Codice di trasporto.

Licenza per imbarcazione per il piacere

Al fine di formare la nautica da diporto, il professionista deve essere in possesso della licenza per guidare imbarcazioni da diporto che includono:

  • per le acque marittime:- l'opzione "coastal" per la navigazione fino a sei miglia da un rifugio,
    • L'estensione "offshore" per la navigazione oltre le sei miglia da un rifugio;
  • acque interne:- L'opzione "acque interne" per le navi di lunghezza inferiore a 20 metri,
    • l'estensione del "grande piacere dell'acqua interna" per la navigazione su una barca di una lunghezza di venti metri o più.

Questo permesso è rilasciato dal prefetto del dipartimento in cui il dipartimento che ha richiesto un permesso presso la sua sede, candidati che hanno almeno sedici anni di età e che hanno superato un esame teorico e pratico in un istituto approvato.

La presente rassegna è costituita da:

  • una o due prove teoriche scritte, il cui programma varia in base all'opzione scelta ed è fissato agli articoli 1 E 2 dell'ordine del 28 settembre 2007 di cui sopra;
  • formazione pratica comune a entrambe le opzioni. Gli obiettivi pedagogici di questa formazione sono fissati Appendice I il 28 settembre 2007.

Per andare oltre Articoli da 2 a 21 e Appendice III del decreto del 2 agosto 2007 sopra.

Formazione alla valutazione

Al fine di ottenere una licenza di insegnamento, il professionista che soddisfa le condizioni di cui sopra deve completare un corso di formazione di valutazione presso una scuola accreditata per la formazione in barca da diporto.

Il programma di questa formazione è stabilito nel programma III dell'ordine del 28 settembre 2007 di cui sopra e ha lo scopo di verificare la capacità del candidato di:

  • Conoscere e comprendere i fondamenti del processo di "formazione/valutazione"
  • Utilizzare un repository di formazione da ritrasmettere come programma;
  • Combinare ogni sequenza di apprendimento con un dispositivo di valutazione e decisionale;
  • assicurarsi che i dati di input di training vengano aggiornati.

Costi associati alla qualifica

Il costo della qualifica varia a seconda dell'istituto che fornisce la formazione. Si consiglia di avvicinarsi alle istituzioni interessate per ulteriori informazioni.

b. Cittadini dell'UE: per l'esercizio temporaneo e casuale (Consegna gratuita del servizio (LPS))

Qualsiasi cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o di uno Stato membro dell'accordo sullo Spazio economico europeo (AEA), stabilito legalmente e che pratica l'attività di formatore nel funzionamento delle imbarcazioni da diporto, può esercitare in Francia, temporaneo e casuale, la stessa attività.

Qualora l'UE o lo Stato membro del CEE non regoli l'accesso all'attività o al suo esercizio, l'interessato deve giustificare l'aver svolto tale attività per almeno un anno negli ultimi dieci anni.

Una volta che il cittadino soddisfa queste condizioni, deve, prima della sua prima consegna di servizio, fare una dichiarazione preliminare per la verifica delle sue qualifiche professionali. Se queste qualifiche riguardano solo una parte dell'attività di formazione, egli potrà beneficiare dell'accesso parziale all'attività (vedi sotto "Pre-dichiarazione per l'UE National for Free Service Delivery (LPS)").

Per andare oltre paragrafo 7 e la seguente sezione L. 5272-3 del codice di trasporto.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment (LE))

Qualsiasi cittadino dell'UE o del CEA, stabilito legalmente e la formazione della barca da diporto, può svolgere la stessa attività in Francia su base permanente.

Qualora lo Stato regoli l'accesso e la pratica di questa professione, il professionista deve giustificare il possesso di un certificato di competenza o di un titolo per svolgere tale attività;

Se lo Stato non disciplina l'accesso alla professione o al suo esercizio, il cittadino deve giustificare l'esercizio di tale attività per un anno negli ultimi dieci anni, la professione di formatore alla conduzione di imbarcazioni da diporto e di un certificato di competenza o un documento di formazione che attesti la sua preparazione per la pratica di questa professione.

Si noti che

Può anche esercitare, il professore in possesso di un titolo che consente la pratica di questa professione, emesso in un paese terzo, ma riconosciuto da uno Stato membro, se giustifica aver esercitato questa attività per almeno tre anni nello Stato avendo accettato la validità del titolo.

Una volta che il professionista soddisfa queste condizioni, deve richiedere una licenza di insegnamento alle stesse condizioni del cittadino francese (vedi infra "5o). a. Richiesta del permesso di insegnare").

Buono a sapersi: misure di compensazione

In caso di differenze sostanziali tra la formazione ricevuta dal cittadino e quella richiesta di pratica in Francia, il prefetto può decidere di sottoporlo a un test attitudinale o ad un corso di adeguamento.

Il test attitudinale consiste in una formazione teorica e pratica in una delle opzioni di base della licenza di piacere. Al termine di questi corsi di formazione, il professionista conduce un'intervista davanti a una giuria al fine di valutare le sue qualità pedagogiche ed espressive.

Il corso di adattamento, la cui durata è fissata dal prefetto, deve essere svolto all'interno di un istituto accreditato. Durante questo stage, il professionista deve frequentare almeno tre sessioni di formazione completa in una delle opzioni di licenza di base e fornire due come formatore. Al termine di questo stage, gli viene rilasciato un certificato di follow-up del tirocinio e un rapporto di stage scritto dal formatore della scuola.

Per andare oltre Articolo 32 del decreto del 2 agosto 2007 di cui sopra; articolo 8 dell'ordine del 28 settembre 2007 sopra.

Tre gradi. Regole professionali

Il addestratore di imbarcazione da diporto deve assicurarsi che la nave abbia a bordo, attrezzature per l'armamento e di sicurezza adeguate alle sue caratteristiche.

Per andare oltre Articolo D. 4211-4 del codice dei trasporti; dell'11 aprile 2012 relativo all'armamento e alle attrezzature di sicurezza delle imbarcazioni da diporto che navigano o parcheggiate nelle acque interne.

È uno di quattro gradi. Sanzioni

Il professionista che avrebbe formato il motoscafo senza l'autorizzazione a insegnare valido, rischia una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro.

Per andare oltre Articolo L. 5273-3 del Codice di trasporto.

Cinque gradi. Processo di riconoscimento delle qualifiche e formalità

a. Richiesta del permesso di insegnare

Autorità competente

Il professionista deve fare domanda al prefetto del dipartimento in cui il dipartimento che ha presentato domanda di accreditamento dall'istituto di formazione che lo impiega presso la sua sede.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

  • Una fotocopia del suo documento d'identità
  • Una fotografia d'identità
  • Una fotocopia dei suoi vari titoli di guida per imbarcazioni da diporto e da diporto;
  • Una fotocopia del certificato di formazione di pronto soccorso o titolo equivalente;
  • Una fotocopia del suo titolo o della sua qualifica
  • Se del caso e, se del caso, una fotocopia del suo certificato limitato come operatore radio marittimo, il suo certificato di operatore limitato o il certificato di operatore generale;
  • un certificato di follow-up del corso di formazione per la valutazione;
  • un certificato medico inferiore a sei mesi per giustificare la sua forma fisica, il cui modello è fissato nel programma VII dell'ordine del 28 settembre 2007.

Si noti che

La fotocopia del titolo, del diploma o della qualifica nautica è sostituita dalla fotocopia dei certificati di lavoro dei vari datori di lavoro, a condizione che il professionista sia stato in questa attività per almeno tre anni durante i cinque Anni.

Esito della procedura

L'autorizzazione all'insegnamento rilasciata professionalmente è valida per cinque anni.

Per andare oltre articolo 13 del decreto del 2 agosto 2007 di cui sopra.

b. Pre-dichiarazione per i cittadini dell'UE per la fornitura gratuita di servizi (LPS)

Autorità competente

Il cittadino deve rivolgersi con qualsiasi mezzo al prefetto responsabile dell'autorizzazione all'insegnamento (cfr. sopra "5.0). a. Richiesta del permesso di insegnare").

Documenti di supporto

La sua domanda deve contenere i seguenti documenti, se del caso, con la loro traduzione in francese:

  • un documento di identità del richiedente e prova di nazionalità;
  • un certificato che attestata legalmente in uno Stato membro dell'UE o del CEA per addestrare la nautica a motore e che non è vietato esercitare;
  • prova delle sue qualifiche professionali
  • nel caso in cui lo Stato non disciplina l'accesso all'attività o al suo esercizio, una prova che atattende che il professionista è impegnato in questa attività da almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • che il cittadino non è oggetto di alcuna condanna per i reati menzionati nel Allegato 2 agosto 2007 di cui sopra.

Tempo e procedura

Il prefetto verifica le qualifiche professionali del ricorrente e, entro un massimo di un mese, lo informa della sua decisione. In assenza di una risposta oltre questo tempo, il professionista può iniziare la sua consegna del servizio.

In caso di differenze sostanziali tra la formazione del professionista e quella richiesta in Francia di svolgere tale attività, il prefetto può decidere, entro un mese, di sottoporlo a un test attitudino. Questo test attitudinale assume la forma di una sessione di formazione teorica e pratica condotta davanti a una giuria su una delle opzioni di base del permesso di piacere. Il candidato deve quindi intervistare la giuria per valutare la propria conoscenza dell'ambiente amministrativo della licenza ricreativa.

Si noti che

Ogni anno il professionista è tenuto a richiedere il rinnovo della sua autorizzazione fornendo i seguenti documenti:

  • Il permesso di insegnare scade
  • Una fotografia d'identità
  • un certificato medico che giustifica la sua forma fisica.

Per andare oltre Articolo 32 bis del decreto del 2 agosto 2007 e 13,3 dell'articolo 13 del decreto del 28 settembre 2007 sopra menzionato.

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'Unione europea o da parte dell'accordo DEL TESORo. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).