Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Insegnante di guida e sicurezza stradale

Ultimo aggiornamento: : 2020-04-15 17:22:24

1. Definizione dell'attività

L'insegnante di guida e sicurezza stradale è un professionista la cui missione è quella di fornire formazione teorica e pratica per i conducenti su diverse categorie di veicoli (motore, ciclismo, moto cicla o veicoli commerciali pesanti).

Permette agli studenti di sviluppare competenze tecniche e comportamentali al fine di renderli driver responsabili.

Le lezioni teoriche sono di solito date nelle classi di gruppo in cui l'insegnante si concentrerà sull'apprendimento delle regole di condotta e dei segnali stradali.

Conformemente alle disposizioni della sezione D. 114-12 del Codice delle relazioni pubbliche e dell'Amministrazione, qualsiasi utente può ottenere un certificato informativo sulle norme applicabili alle professioni relative all'insegnamento della guida costosa e della consapevolezza della sicurezza stradale. A tale scopo, è necessario inviare l'applicazione al seguente indirizzo: bfper-dsr@interieur.gouv.fr.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

La pratica di insegnare la guida e la sicurezza stradale è riservata a coloro che hanno un'autorizzazione amministrativa per insegnare, che soddisfano le seguenti condizioni:

  • In possesso di una patente di guida valida con un periodo di prova scaduto, valida per le categorie di veicoli che desidera insegnare a guidare;
  • tenere un titolo o un diploma come insegnante di guida e sicurezza stradale o, a seconda delle condizioni, essere in formazione per la sua preparazione. In quest'ultimo caso, l'autorizzazione sarà rilasciata su base temporanea e restrittiva;
  • Se necessario, il riconoscimento delle qualifiche professionali per il cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o di una parte statale all'accordo sullo Spazio economico europeo (AEA);
  • Avere almeno 20 anni
  • soddisfare i requisiti fisici, cognitivi e sensoriali richiesti per le licenze di guida nelle categorie C1, C, D1, D, C1E, CE, D1E e DE. Per farlo, l'individuo dovrà ottenere il parere di un ufficiale medico.

Per andare oltre Articolo L. 212-1, 212-2 e R. 212-2 della legge sul traffico stradale.

Formazione

Per essere un insegnante di guida e sicurezza stradale, la persona deve avere una delle seguenti qualifiche o diplomi per insegnare la guida dei veicoli B, B1 e BE dell'autostrada del traffico stradale:

  • Il titolo professionale di insegnante di guida e sicurezza stradale;
  • Il certificato per la pratica della guida e della sicurezza stradale (BEPECASER) insegnato entro il 31 dicembre 2016;
  • Attestato di idoneità professionale per insegnare veicoli a motore a terra (CAPEC);
  • La carta professionale e il Certificato di attitudine professionale ed educativa (CAPP);
  • titoli militari o diplomi definiti nell'ordine del 13 settembre 1996 che definiscono l'elenco dei diplomi militari riconosciuti come equivalenti al certificato per la pratica di insegnamento della guida e della sicurezza stradale;
  • guida i diplomi di istruzione rilasciati dalle comunità d'oltremare e dalla Nuova Caledonia.
  • per insegnare la guida dei veicoli nei veicoli AM, A1, A2, C1, C, D1, D, C1E, CE, D1E e DE.

    • il titolo professionale di insegnante di guida e sicurezza stradale e i certificati di specializzazione di questo titolo emessi dal ministro responsabile per l'occupazione in base agli articoli R. 338-1 e a seguito del codice di istruzione,
    • il certificato per la professione docente di guida e sicurezza stradale (BEPECASER) ottenuto prima del 31 dicembre 2016 e le menzioni "due ruote" e "gruppo pesante" dello stesso diploma ottenuto prima del 31 dicembre 2019, in condizioni fissate da un ordine del Ministro per la sicurezza stradale,
    • Il Certificato di idoneità professionale per insegnare a guidare veicoli a motore a terra (CAPEC), per le persone che hanno superato con successo i test o i test corrispondenti a queste menzioni,
    • i titoli o i diplomi menzionati nelle categorie b, c e 1 a condizione che i titolari fossero in possesso, il 1o gennaio 1982, delle corrispondenti categorie di patente di guida,
    • una qualifica professionale che soddisfi le condizioni dell'articolo R. 212-3-1,
    • un diploma di istruzione di guida emesso da uno Stato che non è né membro dell'Unione europea né parte dell'accordo sullo Spazio economico europeo e riconosciuto per la pratica di insegnare la guida e la sicurezza stradale decisione del ministro responsabile per la sicurezza stradale.

Per andare oltre : ordine del 20 aprile 2016 relativo al titolo professionale di insegnante di guida e sicurezza stradale; Sezione R. 212-3 dello Highway Traffic Act.

Costi associati alla qualifica

La formazione che porta a uno di questi titoli e in particolare il titolo professionale paga. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi alle organizzazioni che lo erizzano.

b. Cittadini dell'UE o del CEE: per esercizio temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi)

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'UE o del SEA, stabilito legalmente e che esercita l'attività di guida e di sicurezza stradale, può svolgere la stessa attività su base temporanea e casuale in Francia.

Egli dovrà richiederlo, prima della sua prima esibizione, per dichiarazione indirizzata al prefetto del dipartimento in cui desidera effettuare la consegna (vedi infra "5o. a. Fare una dichiarazione preventiva di attività per i cittadini dell'UE o del SEA impegnati in attività temporanee e occasionali (LPS)").

Se la professione non è disciplinata nel corso dell'attività o della formazione nel paese in cui il professionista è legalmente stabilito, deve aver svolto tale attività per almeno un anno, negli ultimi dieci anni prima della uno o più Stati dell'UE o del CEA.

Per andare oltre Articolo L. 212-1 II e R.212-3-1 della legge sul traffico stradale.

c. Cittadini dell'UE o del CEE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Il cittadino di uno Stato dell'UE o del CEA, che è stabilito e pratica legalmente l'attività di insegnante di guida e sicurezza stradale in tale Stato, può svolgere la stessa attività in Francia in modo permanente se:

  • detiene un certificato rilasciato dall'autorità competente di uno Stato dell'UE o del CEA che disciplina l'accesso o l'esercizio della professione;
  • ha lavorato a tempo pieno o part-time per un anno negli ultimi dieci anni in un altro stato che non regola la formazione o la pratica della professione.

Una volta che il cittadino soddisfa una di queste condizioni, deve prima richiedere il riconoscimento delle sue qualifiche professionali da parte del prefetto del dipartimento in cui intende esercitare (vedi infra "5o). b. Richiedere il riconoscimento delle qualifiche professionali dell'UE o del CONSIGLIO di e'e' per la pratica permanente (LE) ").

Il riconoscimento delle sue qualifiche professionali gli permetterà di richiedere il permesso di insegnare con la stessa autorità competente (vedi infra "5o). c. Ottenere il permesso amministrativo per insegnare").

Tuttavia, se l'esame delle qualifiche professionali attestato dalle credenziali di formazione e dall'esperienza lavorativa mostra differenze sostanziali con le qualifiche richieste per l'accesso alla professione e il suo esercizio in Francia, l'interessato dovrà sottoporsi a una misura di compensazione.

Per andare oltre Articolo R. 212-3-1 della legge sul traffico stradale.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

L'insegnante di guida e sicurezza stradale deve soddisfare le condizioni d'onore, compresa la non condanna a una pena penale o penitenziaria ai sensi della sezione R. 212-4 della legge sul traffico stradale.

La mancata licenza di insegnamento è punibile con un anno di reclusione e una multa di 15.000 euro. L'insegnante di guida e di sicurezza stradale può anche essere vietato di esercitarsi.

Per andare oltre Articoli L. 212-2, L. 212-4 e R. 212-4 della legge sul traffico stradale.

È uno di quattro gradi. Assicurazione

L'insegnante liberale di guida e sicurezza stradale deve far cassastare un'assicurazione professionale di responsabilità civile.

D'altra parte, se esercita come dipendente, questa assicurazione è solo facoltativa. Spetta al datore di lavoro prendere tale assicurazione per i suoi dipendenti per gli atti svolti durante la loro attività professionale.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Effettuare una predichiarazione dell'attività per i cittadini dell'UE o del TESORo impegnati in attività temporanee e occasionali (LPS)

Autorità competente

Il prefetto del dipartimento in cui il cittadino desidera insegnare alla guida è competente a decidere sulla richiesta di previa dichiarazione di attività.

Documenti di supporto

La domanda è fatta presentando un file che include i seguenti documenti:

  • Un documento d'identità valido
  • un certificato che giustifica che il cittadino è legalmente stabilito in uno Stato dell'UE o del CEA per svolgere questa attività e che non comporta alcun divieto temporaneo o permanente di esercitare;
  • prova delle sue qualifiche professionali
  • qualsiasi documento che giustifichi che il cittadino abbia esercitato in uno Stato dell'UE o del CEA per un anno negli ultimi dieci anni, quando tale Stato non disciplina la formazione, l'accesso alla professione richiesta o al suo esercizio.

Cosa sapere

Se necessario, i pezzi devono essere tradotti in francese da un traduttore certificato.

Procedura

Al ricevimento dei documenti giustificativi, il prefetto ha un mese di tempo per informare il cittadino della sua decisione che può essere:

  • Autorizzare la consegna;
  • sottoporlo a un test attitudinale se vi sono differenze sostanziali tra la formazione o l'esperienza professionale del nazionale e quelle richieste in Francia. In questo caso, la decisione se autorizzare il beneficio avrà luogo entro un mese dalla prova;
  • per informarlo di eventuali difficoltà che potrebbero ritardare la sua decisione. In questo caso, il prefetto può prendere la sua decisione entro un mese dalla risoluzione di questa difficoltà, e non più tardi di due mesi dopo la notifica al cittadino.

Il silenzio del prefetto entro queste scadenze vale il permesso di eseguire il servizio.

Per andare oltre Articolo R. 212-2 della legge sul traffico stradale.

b. Richiedere il riconoscimento delle qualifiche professionali per i cittadini dell'UE o del CEE per l'esercizio permanente (LE)

Autorità competente

Il prefetto del dipartimento in cui il nazionale desidera insegnare è competente a decidere sulla domanda di riconoscimento delle qualifiche professionali.

Documenti di supporto

La domanda è fatta presentando un file che include i seguenti documenti giustificativi:

  • La richiesta di riconoscimento da ricercare dai servizi del prefetto di reparto, datati e firmati;
  • Fotocopia di un documento d'identità
  • Una fotografia d'identità di meno di sei mesi
  • prova di residenza di meno di sei mesi
  • Fotocopia della patente di guida a due lati
  • Fotocopia dei certificati di competenza o documenti di formazione ottenuti per l'esercizio dell'attività didattica di guida;
  • Una dichiarazione riguardante la sua conoscenza della lingua francese per la pratica della professione in questione;
  • se del caso, un certificato di competenza o un documento di formazione che giustifica che il cittadino è stato impegnato nell'attività per almeno un anno negli ultimi dieci anni, in uno stato che non regola la formazione o il suo esercizio.

Procedura

Il prefetto riconosce la ricezione del fascicolo entro un mese e ha due mesi dalla stessa data per decidere sulla domanda.

In caso di differenze sostanziali tra la formazione che ha ricevuto e quella richiesta in Francia, il prefetto può sottoporlo a un test attitudino o a un corso di adattamento.

Il test attitudino, effettuato entro un massimo di sei mesi, è sotto forma di un'intervista davanti a una giuria. Il corso di attitudine viene eseguito per un minimo di due mesi presso una scuola di guida accreditata.

Dopo aver controllato i documenti nel fascicolo e, se necessario, dopo aver ricevuto i risultati della misura di compensazione scelta, il prefetto emetterà il riconoscimento delle qualifiche il cui modello è specificato nel Allegato il 13 settembre 2017.

Per andare oltre : decreto del 13 settembre 2017 relativo al riconoscimento delle qualifiche acquisite in uno Stato membro dell'Unione europea o in un altro Stato sull'accordo sullo Spazio economico europeo da parte di persone che desiderano esercitare le professioni formazione stradale regolamentata.

c. Ottenere il permesso amministrativo per insegnare

Autorizzazione all'insegnamento

Autorità competente

Il prefetto del dipartimento in cui il cittadino risiede o desidera insegnare (per i candidati domiciliati all'estero) è competente a rilasciare l'autorizzazione a insegnare.

Documenti di supporto

Il cittadino deve allegare alla richiesta i seguenti documenti giustificativi:

  • La richiesta di un'autorizzazione didattica emendata dai servizi del prefetto del dipartimento, datata e firmata;
  • Due foto d'identità identiche e recenti;
  • Fotocopia di un documento d'identità
  • la giustificazione è in regola per quanto riguarda la legislazione e i regolamenti riguardanti gli stranieri in Francia;
  • Prova di residenza
  • Fotocopia dei certificati di competenza o documenti di formazione ottenuti per l'esercizio dell'attività didattica di guida;
  • Riconoscimento delle qualifiche professionali;
  • un certificato medico rilasciato da un medico autorizzato.

L'autorizzazione è rilasciata per un periodo di cinque anni, rinnovabile. Due mesi prima della sua scadenza, il cittadino deve richiedere il rinnovo presentando gli stessi documenti giustificativi al prefetto del dipartimento.

Per andare oltre Articoli R. 212-1 e quanto segue della legge sul traffico stradale; dell'8 gennaio 2001 relativo all'autorizzazione a insegnare, a pagamento, la guida di veicoli a motore e la sicurezza stradale.

Autorizzazione temporanea e restrittiva per l'insegnamento

L'autorizzazione temporanea e restrittiva è concessa alla persona che si dice essere in procinto di formare la professione guida.

Il prefetto del dipartimento in cui si trova la scuola guida con cui si intende praticare il richiedente è competente a rilasciare l'autorizzazione.

Oltre a soddisfare le condizioni stabilite nel "2a. a. Requisiti nazionali" dovrà anche:

  • Hanno firmato un contratto di lavoro con un istituto autorizzato di istruzione di guida;
  • Detenere i certificati di competenza professionale che costituiscono il titolo professionale di insegnante guida rilasciato dal ministro responsabile per l'impiego;
  • essere iscritti a una sessione di esame per completare la convalida delle competenze necessarie per ottenere il titolo di insegnante di guida e sicurezza stradale.

Cosa sapere

Questa autorizzazione è concessa solo per dodici mesi.

Per andare oltre : Ordinanza del 13 aprile 2016 relativa all'autorizzazione temporanea e restrittiva di pratica di cui si è parlato nell'articolo R. 212-1 della legge sul traffico stradale stradale; Articolo R. 212-2 I bis dello Highway Traffic Act.

d. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve completare un modulo di reclamo online .

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).