Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Operatore di istituti di istruzione per la guida e la sicurezza stradale

1. Definizione dell'attività

Il gestore di un istituto di istruzione per la guida e la sicurezza stradale (altrimenti noto come "scuola automatica") è responsabile della gestione amministrativa, legale e fiscale della scuola.

Recluta anche insegnanti di guida e sicurezza stradale e coordina il lavoro dei team.

Conformemente alle disposizioni della sezione D. 114-12 del Codice delle relazioni pubbliche e dell'Amministrazione, qualsiasi utente può ottenere un certificato informativo sulle norme applicabili alle professioni relative all'insegnamento della guida costosa e della consapevolezza della sicurezza stradale. A tale scopo, è necessario inviare l'applicazione al seguente indirizzo: bfper-dsr@interieur.gouv.fr.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Il funzionamento di un centro di formazione alla guida è riservato ai licenziatari prefetturali.

Quest'ultimo è ottenuto se la persona interessata soddisfa le seguenti condizioni:

  • condizioni di onorabilità (cfr. infra "3 gradi). a. Condizioni di onorabilità");
  • Avere almeno 23 anni
  • giustificare la capacità di gestire un'istituzione detenendo:- un diploma di Stato, un diploma di stato, un diploma superiore o tecnologico o un diploma di istruzione superiore, almeno pari a un livello III (legale, economico, contabile o commerciale) o un diploma straniero comparabile,
    • Il certificato di qualifica professionale (CQP) "responsabile della sicurezza stradale e delle unità di formazione alla guida"
    • una qualifica professionale acquisita in uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o parte dell'accordo sullo Spazio economico europeo (AEA);
  • giustificare garanzie minime relative ai mezzi di formazione dell'istituzione. Queste garanzie riguardano i locali, i veicoli, i mezzi materiali e l'organizzazione della formazione;
  • per giustificare la qualifica professionale degli insegnanti che devono essere autorizzati a praticare.

Per andare oltre Articoli L. 213-1 e R. 213-2 dell'Highway Traffic Act.

Formazione

Il CQP "responsabile della sicurezza stradale e delle unità di formazione alla guida" è rilasciato dalla National Association for Motor Training dopo una sessione di formazione di 126 ore e un esame finale della giuria. Il programma di questa formazione è specificato in un'appendice al decreto del 13 aprile 2016 relativa al Certificato di Qualifica Professionale "  Responsabile delle unità di istruzione per la sicurezza stradale e la guida ) ».

Costi associati alla qualifica

La formazione che porta al CQP è pagata. Per ulteriori informazioni, è consigliabile rivolgersi a un'istituzione o a un'organizzazione di formazione che le fornisce.

b. Cittadini dell'UE o del CEE: per esercizio temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi)

Non esistono norme per un cittadino di uno Stato dell'UE o del CEA che intenda esercitare come operatore di una scuola guida in Francia, sia temporaneamente che casuale.

Pertanto, solo le misure adottate per la libera istituzione di cittadini dell'UE o del SEE (cfr. infra "5o. a. Si applicherà domanda di accreditamento per i cittadini dell'UE o del CEE").

c. Cittadini dell'UE o del CEE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'UE o del POE, che sia istituito e gestisca legalmente un istituto di istruzione per la guida e la sicurezza stradale in tale Stato, può svolgere la stessa attività in Francia su base permanente. se:

  • detiene un certificato rilasciato dall'autorità competente di uno Stato dell'UE o del CEA che disciplina l'accesso o l'esercizio della professione;
  • ha lavorato a tempo pieno o a tempo parziale per un anno negli ultimi dieci anni in un altro Stato membro che non disciplina la formazione o la pratica della professione.

Una volta che il cittadino soddisfa una di queste condizioni, deve prima richiedere il riconoscimento delle sue qualifiche professionali da parte del prefetto del dipartimento in cui prevede di aprire la sua istituzione (cf.infra "5o). a. Richiedere il riconoscimento delle qualifiche professionali dell'UE o del CONSIGLIO di esta per la pratica permanente (LE).

Il riconoscimento delle sue qualifiche professionali gli permetterà di richiedere l'approvazione amministrativa da parte della stessa autorità competente (cfr. infra "5o). b. Richiedere l'accreditamento per i cittadini dell'UE o del CEE").

Tuttavia, se l'esame delle qualifiche professionali attestato dalle credenziali di formazione e dall'esperienza lavorativa mostra differenze sostanziali con le qualifiche richieste per l'accesso alla professione e il suo esercizio in Francia, l'interessato dovrà sottoporsi a una misura di compensazione.

Per andare oltre Articolo R. 213-2-1 della legge sul traffico stradale; Decreto del 13 settembre 2017 sul riconoscimento delle qualifiche acquisite in uno Stato membro dell'Unione europea o in un altro Stato alivello dell'accordo sullo spazio economico europeo da persone che desiderano esercitare nelle professioni formazione stradale regolamentata.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

a. Condizioni di onorabilità

L'operatore di una scuola guida deve soddisfare le condizioni di onore e giustificare:

  • non essere stato condannato a una pena penale o penitenziaria ai sensi della sezione R. 212-4 della legge sul traffico stradale stradale;
  • non essendo stato oggetto di ritiro della licenza negli ultimi tre anni.

Si noti che

Gestire una scuola guida senza ottenere l'approvazione amministrativa è punibile con un anno di reclusione e una multa di 15.000 euro.

Per andare oltre Articoli L. 213-3 e L. 213-6 e R. 212-4 della legge sul traffico stradale.

b. Obbligazione per lo sviluppo professionale continuo

Un rinfresco di conoscenza è organizzato prima di qualsiasi rinnovo dell'accreditamento. Consiste in un corso consecutivo di tre giorni composto da 21 ore di formazione, progettato per rafforzare le conoscenze e le competenze degli operatori.

I temi della formazione sono specificati nella Appendice I dell'ordinanza del 18 dicembre 2002 che fissa le condizioni per l'aggiornamento delle conoscenze degli operatori di formazione degli istituti di istruzione, a pagamento, i veicoli a motore e la sicurezza stradale e gli operatori degli stabilimenti approvato per fornire una formazione costosa per i candidati con le qualifiche richieste per la professione di insegnante di guida e sicurezza stradale.

È uno di quattro gradi. Assicurazione

L'operatore è tenuto a prendere un'assicurazione responsabilità civile professionale che copre lui e i suoi dipendenti per eventuali danni causati a terzi da atti compiuti durante la loro attività professionale.

Inoltre, sarà anche richiesto di assicurare i veicoli in caso di danni causati dagli studenti della scuola a terzi durante l'istruzione di guida.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Richiedere il riconoscimento delle qualifiche professionali per i cittadini dell'UE o del CEE per l'esercizio permanente (LE)

Autorità competente

Il prefetto del dipartimento in cui il cittadino intende stabilirsi è competente a decidere sulla domanda di riconoscimento delle qualifiche professionali.

Documenti di supporto

La domanda è fatta presentando un file che include i seguenti documenti giustificativi:

  • La richiesta di riconoscimento, datata e firmata per essere ricercata dai servizi del prefetto di dipartimento;
  • Fotocopia di un documento d'identità
  • Una fotografia d'identità di meno di sei mesi
  • prova di residenza di meno di sei mesi
  • fotocopiando la patente di guida a due lati. La patente di guida non è un requisito per la certificazione;
  • una fotocopia dei certificati di competenza o dei documenti di formazione ottenuti per l'esercizio dell'attività di gestore di una scuola guida;
  • Una dichiarazione riguardante la sua conoscenza della lingua francese per la pratica della professione in questione;
  • se del caso, un certificato di competenza o un documento di formazione che giustifica che il cittadino è stato attivo per almeno un anno negli ultimi dieci anni, in uno stato che non regola la formazione o il suo esercizio.

Procedura

Il prefetto riconosce la ricezione del fascicolo entro un mese e ha due mesi dalla stessa data per decidere sulla domanda

In caso di differenze sostanziali tra la formazione che ha ricevuto e quella necessaria per svolgere questa attività in Francia, il prefetto può sottoporlo a un test attitudino o a un corso di adattamento.

Il test attitudinale, effettuato entro un massimo di sei mesi, è sotto forma di un colloquio davanti alla giuria del certificato di qualifica professionale "responsabile dell'insegnamento della sicurezza stradale e della guida". Il corso di adattamento si svolge per un minimo di due mesi in una scuola di guida.

Dopo aver controllato i documenti nel fascicolo e, se necessario, dopo aver ricevuto i risultati della misura di compensazione scelta, il prefetto emetterà il riconoscimento delle qualifiche il cui modello è specificato nel Allegato il 13 settembre 2017.

Per andare oltre : decreto del 13 settembre 2017 relativo al riconoscimento delle qualifiche acquisite in uno Stato membro dell'Unione europea o in un altro Stato sull'accordo sullo Spazio economico europeo da parte di persone che desiderano esercitare le professioni formazione stradale regolamentata.

Al ricevimento del fascicolo, il prefetto avrà un mese per informare il cittadino di eventuali documenti mancanti. In caso di differenze sostanziali tra la formazione e l'esperienza del nazionale e quelle richieste in Francia, egli può decidere di sottoporlo a una misura di compensazione. Il prefetto completa il file con un estratto dalla fedina penale 2 per verificare che la parte interessata non sia stata oggetto di alcuna condanna ai sensi delle sezioni L. 213-3 e R. 212-4 dello Highway Traffic Act.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Il prefetto può sottoporre il cittadino a un corso di adeguamento fino a un anno o a un test attitudinale. Tali misure devono aver luogo entro sei mesi dalla decisione del prefetto.

b. Richiedere l'accreditamento per i cittadini dell'UE o del SEA

Autorità competente

Il prefetto del dipartimento del luogo di sfruttamento è competente a decidere sulla domanda di approvazione del cittadino.

Documenti di supporto

La domanda è fatta presentando un file che include i seguenti documenti giustificativi:

  • il modulo di accreditamento da prescisare dai servizi del prefetto del dipartimento;
  • Un documento d'identità valido
  • se è un cittadino straniero che non appartiene a uno Stato dell'Unione europea o parte dell'accordo sullo Spazio economico europeo, la giustificazione che egli è in regola per quanto riguarda la legislazione e le normative riguardanti gli stranieri in Francia;
  • Prova di residenza
  • Una fotografia d'identità
  • un documento che giustifica la capacità di gestire un'istituzione:- o qualsiasi documento che giustifichi che il cittadino abbia praticato questa professione, per almeno un anno negli ultimi dieci anni, in uno Stato dell'UE o del CEA che non regola l'accesso o la pratica della professione. Il cittadino deve inoltre essere in possesso di un certificato di competenza o di un documento di formazione che attesti la preparazione di questa formazione,
    • un titolo acquisito in un terzo stato, ma riconosciuto come equivalente da uno Stato dell'UE o del
    • un certificato di competenza o un certificato di formazione rilasciato da uno Stato dell'UE o del CEA che regola la professione,
    • o uno dei titoli di formazione coperti dal "2nd. a. Requisiti nazionali";
  • giustificazione della dichiarazione del contributo economico territoriale o, in mancanza di ciò, di una dichiarazione di registrazione con la USSRAF;
  • se è il rappresentante legale di una persona giuridica, una copia degli statuti ed estratto dal registro del commercio e delle imprese risalenti a meno di tre mesi;
  • il nome e la qualità dello stabilimento (ragione sociale, numero SIREN o SIRET, ecc.);
  • fotocopiando il titolo o il contratto di locazione dei locali, le cui caratteristiche sono definite nell'ordinanza dell'8 gennaio 2001 relativa al funzionamento degli istituti di istruzione, a pagamento, al funzionamento dei veicoli a motore e Sicurezza stradale
  • Il piano e una descrizione della sala attività
  • la giustificazione della proprietà o del noleggio del veicolo o dei veicoli didattici, nonché il certificato di assicurazione che copre i danni causati a terzi con tali veicoli;
  • l'elenco degli insegnanti di guida e di sicurezza stradale con il loro permesso di insegnare.

Cosa sapere

Se necessario, i pezzi devono essere tradotti in francese da un traduttore certificato.

Procedura

L'accreditamento è rilasciato per cinque anni rinnovabile. In caso di rinnovo, il cittadino deve presentare domanda almeno due mesi prima della scadenza.

Per andare oltre : ordinanza dell'8 gennaio 2001 relativo al funzionamento degli istituti di istruzione, a pagamento, della guida di autoveicoli e della sicurezza stradale.

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi. Il riconoscimento di un diploma straniero è una procedura che valuta il diploma straniero presentato in relazione alla nomenclatura francese dei livelli di formazione e del quadro di certificazione europeo (CEC). Il Centro ENIC-NARIC Francia rilascia certificati di comparabilità.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve completare un modulo di reclamo online .

Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).