Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Facilitatore delle competenze motorie per l'educazione alla salute sportiva

1. Definizione dell'attività

Il facilitatore sportivo per la salute e l'istruzione motoria è un professionista nell'animazione sportiva la cui attività è quella di supervisionare e facilitare le attività fisiche e sportive al fine di migliorare le capacità motorie (movimenti volontari e corpo automatico), la salute e il benessere dei professionisti. Questa attività può essere eseguita come al solito, stagionale o occasionale.

Per andare oltre Articolo L. 212-1 del Codice dello Sport.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per svolgere l'attività di facilitatore di salute sportiva e istruzione motoria, il professionista deve essere:

  • professionalmente qualificato. A tale scopo, deve essere un diploma, un titolo professionale o un certificato di qualificazione:- per giustificare le sue capacità di sicurezza dei professionisti e dei terzi,
    • registrati nell'elenco nazionale delle certificazioni professionali ( RNCP (RNCP) ) ;
  • per fare una dichiarazione della sua attività al fine di ottenere una tessera educatore sportivo professionista (vedi infra "5o. a. Dichiarazione di attività al fine di ottenere la tessera di educatore sportivo professionale").

Si noti che

Anche il professionista che viene addestrato per ottenere uno dei diplomi qualificanti può svolgere questa attività.

Per andare oltre Articolo L. 212-1 del Codice dello Sport.

Formazione

Per essere riconosciuto come un professionista qualificato, il professionista deve tenere una laurea in scienza e tecnologia in attività fisiche e sportive (STAPS) contrassegnato "Education and Motor Skills".

Questo corso triennale è accessibile:

  • dopo un corso di formazione come studente;
  • Apprendistato
  • dopo un corso di formazione continua;
  • professionalizzato;
  • singolo'applicazione o attraverso il processo di convalida dell'esperienza (VAE). Per ulteriori informazioni, è possibile Sito ufficiale di VAE .

Buono a sapersi

L'elenco delle istituzioni che forniscono questa formazione è disponibile RNCP (RNCP) .

Per andare oltre Articolo A. 212-1 e Appendice II-1 del Codice dello Sport.

Costi associati alla qualifica

La formazione che porta alla professione di facilitatore sportivo salute e di istruzione motoria è pagato e il suo costo varia a seconda del corso previsto. Per ulteriori informazioni, si consiglia di avvicinarsi alle istituzioni interessate.

b. Cittadini dell'UE: per esercizi olfatto temporaneo e occasionale (Consegna gratuita dei servizi (LPS))

Qualsiasi cittadino di uno Stato dell'Unione europea (UE) o membro dell'accordo dello Spazio economico europeo (AEA) che partecipa alle attività di educazione alimentare e automobilistica può svolgere la stessa attività su base temporanea e casuale. Francia.

Qualora né l'accesso all'attività né il suo esercizio sia regolamentato nello Stato membro, il professionista deve giustificare l'esercizio per almeno un anno negli ultimi dieci anni.

Il professionista deve, prima della sua prima consegna di servizio, fare una dichiarazione preliminare con il prefetto del dipartimento in cui desidera praticare (vedi infra "5o. c. Predichiarazione per il cittadino dell'UE per un esercizio temporaneo e occasionale (LPS)").

Per andare oltre Articolo L. 212-7 del Codice dello Sport.

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment (LE))

Qualsiasi cittadino dell'UE o del CEA liberamente stabilito, che sia un facilitatore permanente dell'istruzione sanitaria e automobilistica, può svolgere questa attività in Francia in modo permanente.

A tal modo, il cittadino deve:

  • avere un certificato di competenza o un certificato di formazione che gli permetta di svolgere questa attività in uno Stato membro che ne disciplina l'accesso e l'esercizio;
  • Se lo Stato membro non disciplina l'accesso all'attività o alla sua formazione, giustifica di aver svolto tale attività per almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • essere il titolare di un corso di formazione emesso da uno Stato membro che non disciplina l'accesso alla professione o il suo esercizio, consentendogli di svolgere in tutto o in parte questa attività e di sanzionare una formazione regolamentata costituita da un ciclo di studi e da un esperienza lavorativa (formazione, tirocinio o pratica professionale)
  • detenere un certificato di formazione rilasciato da un terzo Stato, ma ammesso in equivalenza in uno Stato membro che disciplina l'accesso all'attività o al suo esercizio, e a giustificare l'aver svolto tale attività per almeno due anni in tale Stato membro.

Una volta che il cittadino soddisfa una di queste condizioni, dovrà fare una dichiarazione preliminare della sua attività con il prefetto del dipartimento in cui desidera esercitare come principale (vedi infra "5o). b. Predichiarazione per l'UE nazionale per l'esercizio permanente (LE)").

Per andare oltre Articoli Da L. 212-7 e R. 212-88 a R. 212-90 del Codice dello Sport.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità, regole etiche, etica

Nessuno può fare da facilitatore se è o è stato condannato per un reato o un reato per:

  • un attacco alla persona (integrità fisica, vita, libertà, pericolo);
  • estorsione o appropriazione indebita;
  • contro lo Stato, la nazione e la pace pubblica;
  • Consumo di stupefacenti
  • possesso di armi o munizioni in violazione del titolo I del Libro III del Codice di sicurezza interno;
  • mettere in pericolo la salute e la sicurezza fisica o morale degli operatori;
  • L'uso di sostanze dopanti
  • l'introduzione illegale di bevande alcoliche in un luogo sportivo durante un evento sportivo.

Si noti che

Se il titolo di facilitatore sportivo o educatore viene utilizzato nell'ignoranza di queste disposizioni, il professionista affronta una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro.

Per andare oltre Articoli L. 212-9 e L. 212-10 del Codice dello Sport.

È uno di quattro gradi. Sanzioni

Il professionista rischia una pena detentiva di un anno e una multa di 15.000 euro se:

  • fa affari senza essere qualificato professionalmente;
  • impiega una persona non qualificata o un cittadino dell'UE che non è a conoscenza delle disposizioni relative all'esercizio temporaneo o occasionale e permanente di questa attività in Francia (vedi supra "2o. Qualifiche professionali").

Per andare oltre Articolo L. 212-8 del Codice dello Sport.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Dichiarazione di attività per ottenere la tessera dell'educatore sportivo professionale

Autorità competente

Il professionista deve presentare la sua richiesta al prefetto del dipartimento in cui desidera svolgere la sua attività.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

  • Le Modulo di reporting dell'esercizio Programma II-12 del Codice dello Sport;
  • Una copia del suo documento d'identità
  • Una fotografia d'identità
  • Una dichiarazione sull'onore che atprima l'esattezza delle informazioni fornite;
  • Una copia di tutti i suoi diplomi, titoli o certificati di qualificazione;
  • se necessario, l'autorizzazione alla pratica, l'equivalenza del suo diploma o un certificato che giustifica di avere le conoscenze minime per praticare;
  • un certificato medico non contraddittorio alla pratica e alla supervisione di un'attività fisica o sportiva che risale a meno di un anno fa.

Ritardi e procedure

Il prefetto riconosce la ricezione della sua richiesta entro un mese. Poi rilascia una tessera di educatore sportivo professionista al professionista.

Si noti che

Questa dichiarazione deve essere rinnovata ogni cinque anni. A tale scopo, dovrà inviare un certificato medico non contraddittorio presentato durante la dichiarazione di età inferiore a un anno.

Per andare oltre Articoli L. 212-11 e R. 212-85, e gli articoli A. 212-176 e seguenti del Codice dello Sport.

b. Pre-dichiarazione per l'esercizio nazionale dell'UE per l'esercizio permanente (LE)

Autorità competente

Il professionista deve presentare la sua richiesta al prefetto del dipartimento in cui desidera svolgere la sua attività nella veste principale.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

Procedura e scadenze

Il prefetto riconosce la ricezione della richiesta entro un mese dalla sua ricezione. Dopo aver ricevuto la ricezione della sua richiesta, il prefetto gli emette una tessera di educatore sportivo professionista che indica le condizioni della sua attività.

Si noti che

Questa dichiarazione deve essere rinnovata dal cittadino ogni cinque anni. A tal fine, il professionista deve modulo di richiesta di rinnovo e i documenti giustificativi menzionati in questo documento.

Per andare oltre Articoli R. 212-88 e A. 212-182 del Codice dello Sport.

Buono a sapersi: misure di compensazione

Qualora vi sia una differenza sostanziale tra la formazione ricevuta dal professionista e quella richiesta per svolgere tale attività in Francia, il prefetto può, dopo aver su consiglio di una commissione di riconoscimento delle qualifiche, decidere di sottoporla a un test di attitudine o un corso di adeguamento fino a tre anni.

Per andare oltre Articolo R. 212-90-1 del Codice dello Sport.

c. Predichiarazione nazionale dell'UE per esercizio temporaneo e casuale (LPS)

Autorità competente

Il cittadino deve rivolgersi al prefetto del dipartimento in cui desidera svolgere la maggior parte della sua attività.

Documenti di supporto

La sua domanda deve comprendere:

Ritardi e procedure

Il prefetto riconosce la ricezione della sua richiesta entro un mese. In assenza di una risposta da parte del prefetto oltre due mesi, può iniziare la fornitura gratuita di servizi.

Buono a sapersi

In caso di seri dubbi sul livello nazionale di conoscenza del francese, il prefetto può decidere di sottomettersi a un controllo per consentire un esercizio sicuro delle attività fisiche e sportive e per verificare la sua capacità di allertare Salvataggio.

Si noti che

La sua dichiarazione deve essere rinnovata annualmente.

Per andare oltre Articoli da R. 212-92 a R. 212-94 e A.212-182-2 del Codice dello Sport.

d. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).