Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Tassista

1. Definizione dell'attività

Il tassista è un professionista la cui attività consiste nel trasporto on-demand, persone e loro bagagli per mezzo di un veicolo fino a otto posti a sedere e dotato di attrezzature speciali (piastra, mezzi di pagamento elettronici, ecc.).

Di conseguenza, la persona interessata, che detiene un permesso di parcheggio, può attendere i clienti sulla strada pubblica in luoghi riservati a lui o lei.

Per andare oltre Articoli L. 3120-5 e L. 3121-1 del Codice di Trasporto.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Al fine di svolgere l'attività di tassista il professionista deve essere:

  • professionalmente qualificato. Per questo deve:- hanno superato un esame professionale (vedi infra "2.2). formazione"),
    • giustificare un'esperienza professionale come tassista di almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • Titolare di un permesso di parcheggio (ADS) e di un biglietto da visita;
  • hanno ricevuto una formazione di prevenzione di livello 1 e un sollievo civico ( PSC 1 ) almeno due mesi prima dell'esercizio della sua attività;
  • dichiarato fisicamente in forma.

Per andare oltre Articolo R. 3121-17 del codice dei trasporti; Decreto 91-834 sulla formazione al primo soccorso.

Autorizzazione al parcheggio

Il professionista che desidera svolgere l'attività di tassista deve avere un permesso di parcheggio che gli permetta di parcheggiare o guidare sui siti riservati a lui al fine di attendere i clienti. Deve anche giustificare il suo sfruttamento effettivo e continuo.

L'interessato deve richiedere il permesso (vedi infra" 5 gradi. a. Richiesta di permessi di parcheggio").

Si noti che

Sono previste disposizioni specifiche per i titolari di un permesso di parcheggio rilasciato prima della entrata in atto della legge del 1o ottobre 2014 relativa ai taxi e alle auto da trasporto con autista. (vedere la sezione R. 3121-8 del codice di trasporto).

Inoltre, il permesso di parcheggio può essere ritirato dall'autorità competente purché il professionista:

  • non è più in possesso del suo biglietto da visita;
  • Effettua la richiesta;
  • è dichiarato permanentemente inadatto (in caso di ritiro della sua patente di guida);
  • Muore.

Per andare oltre Articoli L. 3121-1-2 e successivi e L. 3121-11 del codice di trasporto.

tessera business

Per svolgere la sua attività il tassista deve:

  • Avendo una patente di guida per almeno tre anni utilizzati nei termini e nelle condizioni delle sezioni R. 221-1 e dopo l'Autostrada Traffic Act);
  • essere professionalmente in forma (vedi infra"Formazione");
  • per soddisfare le condizioni di onorabilità (vedi infra"3. Condizioni di onorabilità").

Una volta che il professionista soddisfa queste condizioni, può richiedere l'emissione della carta professionale (vedi infra" 5. b. Richiesta del biglietto da visita").

Si noti che

Il professionista è tenuto, una volta in possesso del suo biglietto da visita, ad apporre al parabrezza del suo taxi.

Per andare oltre Articoli L. 3120-2-2 e R. 3120-6. Codice di trasporto.

Forma fisica

Al fine di svolgere la sua attività, il tassista deve aver effettuato un controllo medico di idoneità per guidare con un medico approvato dal prefetto.

A tal fine, il professionista deve fornire al medico il modulo Cerfa 14880 e la modulo 14948 relative alle patenti di guida francesi ed europee, nonché alle parti menzionate.

Dopo questa visita medica, un certificato medico sarà dato al prefetto che, se necessario, rilascerà al professionista un certificato di idoneità fisica.

Per andare oltre articolo R. 226-1 e seguito della legge sul traffico stradale; dell'ordinanza del 31 luglio 2012 relativa all'organizzazione del controllo medico dell'idoneità alla guida.

Formazione

Il professionista deve sostenere un esame che includa test di ammissibilità scritti e un pratico test di ammissione.

Nessuno può registrarsi per questa recensione se è stato sottoposto a:

  • un ritiro permanente del suo biglietto da visita entro dieci anni dalla sua domanda di registrazione;
  • esclusione di frodi da tale riesame negli ultimi cinque anni.

Autorità competente

Le sessioni d'esame sono organizzate dalla Camera dei Mestieri e dell'Artigianato (CMA) della regione in cui il professionista desidera esercitarsi.

Documenti di supporto

Il candidato che ha superato i test di idoneità deve applicare un file firmato, tra cui:

  • Una richiesta di registrazione per la sessione desiderata
  • Una fotocopia di un documento d'identità valido
  • Per i cittadini dell'UE un permesso di lavoro;
  • prova di residenza di meno di tre mesi
  • Fotocopia della patente di guida
  • un certificato di idoneità fisica (vedi supra" 2. Attitudine fisica");
  • Un documento d'identità con foto
  • liquidazione delle tasse di registrazione (cfr. Fermato 6 aprile 2017 fissando gli importi delle tasse di immatricolazione per il tassista e conducente di esami di auto da trasporto con autista).

Per andare oltre : ordinanza del 6 aprile 2017 relativa ai programmi e alla valutazione degli esami per l'accesso alle professioni di tassista e autista di autodastrada con autista; articolo 23 del codice di creazione.

Altri corsi di formazione

Formazione continua

Il tassista è tenuto a seguire un corso di formazione continua ogni cinque anni presso un centro di formazione approvato.

Il corso di 14 ore ha lo scopo di aggiornare le conoscenze del professionista e comprende:

  • I seguenti moduli obbligatori:- il diritto di trasporto pubblico speciale di persone,
    • norme specifiche per l'attività dei taxi,
    • Sicurezza stradale
  • un modulo tra cui scegliere:- Inglese
    • gestione e sviluppo aziendale (compreso l'uso di nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione),
    • prevenzione civica e sollievo.

Al termine della formazione, il candidato riceve un certificato di formazione di follow-up.

Per andare oltre Articolo R. 3120-8-2 del codice di trasporto; dell'11 agosto 2017 relativo alla formazione continua dei tassisti e dei conducenti di auto da trasporto con autista e alla mobilità dei tassisti.

Formazione sulla mobilità

Un professionista che desidera lavorare come tassista in un reparto diverso da quello in cui ha ottenuto la sua qualifica professionale deve sottoporsi a una formazione di mobilità di 14 ore, compresi i seguenti moduli:

  • Conoscenza del territorio
  • normative locali.

Al termine di questa formazione, il centro di formazione dà un certificato di follow-up e l'autorizzazione ad esercitare al candidato e al prefetto del dipartimento in cui ha ottenuto l'esame.

Per andare oltre : ordine dell'11 agosto 2017 di cui sopra.

Costi associati alla qualifica

L'esame che porta alla professione di tassista viene pagato e il suo costo varia a seconda della natura delle prove previste.

Per andare oltre : decreto del 6 aprile 2017 che fissa gli importi delle tasse di immatricolazione per gli esami dei tassisti e dei conducenti di auto da trasporto con autista.

b. Cittadini dell'UE: per l'esercizio temporaneo e casuale (consegna gratuita dei servizi)

Non è previsto per il cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea (UE) o una parte statale dell'accordo sullo Spazio economico europeo (AEA) per l'esercizio dell'attività dei conducenti di taxi.

In quanto tale, il professionista che desidera svolgere questa attività su base temporanea e casuale in Francia è soggetto agli stessi requisiti del cittadino francese (vedi supra" 2. a. Requisiti nazionali").

c. Cittadini dell'UE: per un esercizio permanente (Free Establishment)

Qualsiasi cittadino dell'UE legalmente stabilito che pratici l'attività di tassista può, in modo permanente, svolgere la stessa attività in Francia.

Per questo, il professionista deve:

  • essere professionalmente qualificati, vale a dire:- Essere un certificato di competenza o un certificato di prova rilasciato dall'autorità competente dello Stato di cui è un cittadino,
    • giustificare di essere stato un tassista per almeno un anno negli ultimi dieci anni;
  • procedure come cittadino francese (vedi infra" 5 gradi. a. Passi e formalità per il riconoscimento delle qualifiche");
  • giustificare di avere le competenze linguistiche necessarie per esercitare la tua professione in Francia.

L'attitudine professionale sarà quindi riconosciuta dal prefetto del dipartimento di domicilio del professionista o, se necessario, dal prefetto di polizia.

Buono a sapersi: misura retributiva

Qualora vi siano differenze sostanziali tra la qualifica professionale del nazionale e la formazione richiesta in Francia per svolgere l'attività del tassista, il prefetto può richiedere che la persona interessata si sottoponga a un alloggio o a un alloggio un test attitudino.

Per andare oltre Articolo R. 3120-8-1 del codice di trasporto.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità

Il professionista che desidera svolgere l'attività di tassista non deve essere stato soggetto a:

  • un ritiro di metà del numero massimo di punti sulla patente di guida;
  • una condanna definitiva per guida senza patente di guida o rifiuto di restituire una patente dopo che è stata invalidata o annullata;
  • una pena finale di sei mesi di reclusione per uno dei seguenti reati:- Volo
    • Truffa
    • violazione della fiducia,
    • Interferenza intenzionale con l'integrità della persona,
    • violenza sessuale,
    • traffico di armi,
    • Estorsione
    • Narcotraffico.

Per andare oltre Articolo R. 3120-8 del Codice di Trasporto.

È uno di quattro gradi. Assicurazione e sanzioni

Assicurazione

Il tassista, in qualità di professionista, deve prendere un'assicurazione responsabilità civile professionale.

Inoltre, deve prendere l'assicurazione per il veicolo, affermando:

  • Il nome e l'indirizzo della compagnia di assicurazione
  • L'identità della persona assicurata
  • Il numero della polizza assicurativa;
  • Il periodo assicurativo
  • Le caratteristiche del veicolo.

Per andare oltre Articoli L. 3120-4 e R. 3120-4 del codice di trasporto e sezione R. 211-15 del codice assicurativo.

Sanzioni

Sanzioni amministrative

Il professionista incorre in sanzioni amministrative se:

  • Non sfrutta il permesso di parcheggio in modo efficace o continuo;
  • viola gravemente o ripetutamente la sua autorizzazione o le normative applicabili ai tassisti.

Se necessario, l'autorità che ha emesso il suo permesso di parcheggio può procedere con il prelievo finale o temporaneo ed emettere un avviso.

Per andare oltre Articoli da L. 3124-1 a L. 3124-5 del Codice trasporto.

Sanzioni penali

Il veicolo utilizzato dal professionista per l'esercizio della sua attività deve essere dotato delle seguenti attrezzature:

  • un metro orokilometrico (taximetro);
  • un dispositivo luminoso esterno contrassegnato come "taxi"
  • Una targa attaccata al veicolo e visibile dall'esterno che indica il numero del permesso di parcheggio e la giurisdizione geografica di tale permesso;
  • Una stampante per fornire la fatturazione al cliente
  • un terminale di pagamento elettronico.

Se il veicolo non ha tutto quanto sopra, il professionista incorre in una multa di 450 euro.

Il professionista incorre anche in una multa, la cui quantità varia a seconda della natura del reato commesso a condizione che:

  • non è conforme alle tariffe dei taxi (cfr. Decreto 2015-1252 del 7 ottobre 2015 relative alle tariffe dei taxi;
  • informa il cliente della loro disponibilità e della loro ubicazione senza avere il permesso di parcheggio;
  • mette in edile i propri clienti;
  • non è conforme a tutte le disposizioni applicabili ai veicoli in taxi o ai conducenti di tali veicoli;
  • non è in grado di fornire un'assicurazione alle forze dell'ordine in caso di controllo;
  • non ha messo il suo biglietto da visita sul suo veicolo o presentarlo durante un controllo di polizia.

Per andare oltre Articoli da R. 3124-2 e R. 3124-3 e Articoli da R. 3124-11 a R. 3124-13 del codice di trasporto.

Cinque gradi. Procedure e formalità di riconoscimento delle qualifiche

a. Richiesta di permesso di parcheggio

Autorità competente

Per ottenere un permesso di parcheggio, il professionista deve iscriversi in una lista d'attesa. La richiesta di autorizzazione deve essere rivolta al sindaco del luogo in cui il professionista desidera praticare o al prefetto di polizia per i professionisti che desiderano praticare a Parigi.

Per essere in lista d'attesa, il professionista:

  • Deve contenere un biglietto da visita.
  • Non deve essere in possesso di un permesso di parcheggio;
  • non deve essere inserito in un'altra lista d'attesa.

Documenti di supporto

Per ulteriori informazioni sui termini della domanda, si consiglia di avvicinarsi al municipio in questione.

Si noti che

L'autorità responsabile dell'emissione delle autorizzazioni può anche imporre segni distintivi comuni su tutti i taxi (colore).

Esito della procedura

Il professionista può svolgere la sua attività solo nella giurisdizione menzionata dalla sua autorizzazione. La validità di questa autorizzazione è rinnovabile di cinque anni.

Per andare oltre Articolo L. 3121-1 a L. 3121-8 e R. 3121-4, da R. 3121-12 a R. 3121-13 del codice di trasporto.

b. Richiesta di biglietto da visita

Autorità competente

Il professionista deve rivolgere la sua richiesta al prefetto di reparto o al prefetto di polizia nella sua area di competenza.

Documenti di supporto

Si consiglia di avvicinarsi alla prefettura in cui il professionista desidera praticare per conoscere l'elenco delle parti da fornire al momento della domanda.

Tempo

La prefettura rilascia il biglietto da visita entro tre mesi dalla presentazione della domanda.

Per andare oltre Articoli L. 3120-2-2 e R. 3121-16 del codice di trasporto

c. Rimedi

Centro di assistenza francese

Il Centro ENIC-NARIC è il centro francese per informazioni sul riconoscimento accademico e professionale dei diplomi.

Solvit

SOLVIT è un servizio fornito dall'Amministrazione nazionale di ogni Stato membro dell'UE o parte dell'accordo DEL SEA. Il suo obiettivo è quello di trovare una soluzione a una controversia tra un cittadino dell'UE e l'amministrazione di un altro di questi Stati. SOLVIT interviene in particolare nel riconoscimento delle qualifiche professionali.

Condizioni

L'interessato può utilizzare SOLVIT solo se stabilisce:

  • che la pubblica amministrazione di uno Stato dell'UE non ha rispettato i propri diritti ai sensi del diritto dell'UE in qualità di cittadino o di un'altra impresa di un altro Stato dell'UE;
  • che non ha già avviato un'azione legale (l'azione amministrativa non è considerata come tale).

Procedura

Il cittadino deve compilare un modulo di reclamo online. Una volta che il suo fascicolo è stato inviato, SOLVIT lo contatta entro una settimana per richiedere, se necessario, ulteriori informazioni e per verificare che il problema rientri nelle sue competenze.

Documenti di supporto

Per entrare in SOLVIT, il cittadino deve comunicare:

  • Dati di contatto completi
  • Descrizione dettagliata del suo problema
  • tutte le prove nel fascicolo (ad esempio, corrispondenza e decisioni ricevute dall'autorità amministrativa competente).

Tempo

SOLVIT si impegna a trovare una soluzione entro dieci settimane il caso è stato rilevato dal centro SOLVIT nel paese in cui si è verificato il problema.

Costo

Gratuito.

Esito della procedura

Alla fine del periodo di 10 settimane, SOLVIT presenta una soluzione:

  • Se questa soluzione risolve la controversia sull'applicazione del diritto europeo, la soluzione viene accettata e il caso viene chiuso;
  • in caso di soluzione, il caso viene chiuso come irrisolto e deferito alla Commissione europea.

Ulteriori informazioni

SOLVIT in Francia: Segretariato generale per gli affari europei, 68 rue de Bellechasse, 75700 Parigi ( sito ufficiale ).