Proseguendo la navigazione su questo sito, accetti l'utilizzo di cookie che consentono di realizzare statistiche sulle visite.Saperne di più Accetto

Vettore merci su strada

1. Definizione dell'attività

L'azienda di autotrasporti è un professionista la cui attività è quella di fornire un servizio per la consegna delle merci per mezzo di un veicolo a motore.

Due gradi. Qualifiche professionali

a. Requisiti nazionali

Legislazione nazionale

Per svolgere l'attività di un vettore merci su strada, il professionista deve:

  • Essere registrati:- del commercio e dell'ufficio (RCS) o dell'elenco delle operazioni. Si consiglia di fare riferimento alla scheda "Registrazione RCS" per ulteriori informazioni,
    • Il Registro Nazionale Elettronico delle Imprese di Trasporto Stradale;
  • soddisfare i requisiti:- Insediamento
    • professionalmente onorato,
    • capacità finanziaria e professionale.

Inoltre, qualsiasi società che desideri operare come vettore merci su strada deve nominare un responsabile del trasporto per gestire la manutenzione dei veicoli, la verifica dei contratti e dei documenti di trasporto, la contabilità , verifica delle procedure di sicurezza e assegnazione di carichi o servizi ai conducenti.

Condizioni di accesso alla professione

Capacità professionale

Il professionista che desidera svolgere l'attività di un vettore merci su strada deve:

  • laureato, un diploma universitario, un certificato di studio o una designazione professionale rilasciata in Francia da un istituto di istruzione superiore o da un ente autorizzato e, purché abbia ricevuto le conoscenze necessarie per fare questa attività durante la sua formazione;
  • giustificano la continua gestione di una società di trasporto merci pubblico, traslocante o leasing di veicoli industriali con conducenti destinati al trasporto di merci in uno o più Stati dell'Unione europea durante 10 anni prima del 4 dicembre 2009.

In mancanza di una di queste condizioni, essa deve sottoporsi ad un esame scritto su tutti gli argomenti stabiliti nel calendario iscritto nel calendario iodella regolamentazione (CE) 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 che stabiliscanorme comuni sulle condizioni da soddisfare per esercitare la professione di vettore su strada.

Si noti che

Il professionista che desidera svolgere un'attività di trasporto con veicoli che non superano un peso massimo autorizzato di 3,5 tonnellate soddisfa questo requisito di capacità professionale, purché possieda un certificato di capacità in trasporto leggero emesso dal prefetto regionale.

Per andare oltre Articoli da R. 3211-36 a R. 3211-42 del codice di trasporto.

Istituzione

Il requisito di stabilimento è soddisfatto a condizione che:

  • La società francese detiene i principali documenti dell'azienda (documenti contabili, gestione del personale, dati sul lavoro e sul tempo di riposo dei conducenti, ecc.) nei suoi locali;
  • Il vettore ha almeno un veicolo immatricolato.
  • l'azienda svolge le attività di questi veicoli su base continuativa grazie a attrezzature e tecniche amministrative adeguate.

Si noti che

Se l'azienda non ha sede in Francia, questi documenti devono trovarsi nella sua sede principale, se necessario, il professionista deve informare il prefetto regionale.

Per andare oltre Articoli da R. 3211-19 a R. 3211-23 del codice di trasporto.

Capacità finanziaria

Ogni anno, il professionista deve, attraverso documenti certificati (da un contabile, da un revisore contabile o da un centro di gestione certificato), certificare la sua capacità finanziaria.

A tal riguardo, deve giustificare l'avere capitale e riserve:

  • almeno 1.800 euro per il primo veicolo e 900 euro per il successivo, per i veicoli che non superano un peso massimo consentito di 3,5 tonnellate;
  • 9.000 euro per il primo veicolo e 5.000 euro per ciascuno dei seguenti veicoli, per i veicoli che superano questo limite.

In caso contrario, il professionista può presentare garanzie concesse da uno o più istituti finanziari che detengono la cauzione, a condizione che tale garanzia non superi la metà della capacità finanziaria dovuta.

Per andare oltre Articoli da R. 3211-32 a R. 3211-35 del codice di trasporto.

Iscrizione al Registro Nazionale delle Imprese di Trasporto Stradale

Autorità competente

Il professionista deve rivolgersi al prefetto della regione in cui si trova la sede centrale della sua azienda. Le imprese che non hanno sede in Francia devono fare domanda per il prefetto della regione in cui si trova il loro stabilimento principale.

Documenti di supporto

La sua domanda deve includere forma cervo 14557*03 domanda e i documenti giustificativi menzionati.

Esito della procedura

La registrazione in questo registro dà luogo all'emissione da parte del prefetto:

  • una licenza comunitaria quando l'impresa utilizza uno o più veicoli con un peso massimo autorizzato superiore a 3,5 tonnellate;
  • licenza di trasporto interno quando questo limite non viene superato.

Queste licenze con una validità rinnovabile di 10 anni sono rilasciate con tante copie certificate dei veicoli registrati.

Per andare oltre Articolo R. 3211-9 del Codice di Trasporto.

Tre gradi. Condizioni di onorabilità

Nessuno può svolgere l'attività di un vettore merci su strada, purché sia stato oggetto di:

  • diverse condanne menzionate nel bollettino 2 della sua fedina penale e che portano al divieto di esercitare una professione commerciale o industriale;
  • diverse condanne elencate nel bollettino 2 della sua fedina penale, tra cui:- violazioni degli obblighi di trasporto di materiali pericolosi (vedi articoli da L. da 1252-5 a L. 1252-7 del codice di trasporto),
    • violazioni degli obblighi di determinazione dei prezzi contrattuali, falsificazione di documenti o dati elettronici o emissione di informazioni false, o mancata installazione di dispositivi di controllo (vedere gli articoli L. 3242-2 per L. 3242-5, L. 3315-4 a L. 3315-6, L. 3315-6, L. 3315-7, L. 3315-9 e L. 3315-10 del codice di trasporto),
    • reati menzionati nelle sezioni 221-6-1, 222-19-1 e a seguito del codice penale (come interferenze intenzionali o involontarie con l'integrità fisica di una persona, molestie morali, aggressioni sessuali, ecc.),
    • reati citati negli articoli L. 654-4 a L. 654-15 del codice di commercio (sanzioni per fallimento),
    • Violazioni del traffico (vedere le sezioni L. 221-2 e le seguenti
    • violazioni degli obblighi di prevenzione e gestione dei rifiuti (cfr. articolo L. 541-46-5- del codice ambiente).

Per andare oltre Articolo R. 3211-27 del codice di trasporto.